Google ha annunciato di aver apportato un importante cambiamento al funzionamento dell’algoritmo di YouTube. La modifica impatterà positivamente su tutti coloro che caricano contenuti contenenti filmati di videogiochi che includono scene di violenza. Big G ha sostanzialmente reso meno restrittive le norme concernenti la violenza sui videogiochi. Prima di questa modifica che è già entrata in vigore, l’algoritmo di YouTube andava a penalizzare qualsiasi contenuto trattasse di violenza. Una penalizzazione che si tramutava in un danno economico per i creatori di contenuti che si occupano di videogiochi.

Grazie a questa modifica, dunque, i filmati che includono scene di violenza di videogiochi dovrebbero venire approvati ed essere visibili a tutti senza restrizioni di fasce di età. Tuttavia, Big G fa sapere che se il filmato si incentrerà totalmente sulle scene di violenza, scatterà ancora la precedente limitazione.

Queste modifiche, invece, non impattano sui filmati contenenti scene reali di violenza. In questo caso continueranno a rimanere in vigore le attuali nome che sono contrarie ad ogni forma di violenza reale.

Sicuramente chi crea contenuti sui videogame sarà contento di questa modifica che probabilmente è legata al debutto di Stadia, la piattaforma di streaming dei giochi di Google. Questa nuova piattaforma si evolverà anche attraverso YouTube dove i giocatori potranno interagire direttamente con i loro spettatori che potranno addirittura entrare nel gioco a partecipare. Chiaro che se fosse ancora in vigore una restrizione sulla violenza nei videogiochi, Stadia potrebbe venirne penalizzata.