Apple ha presentato davvero tantissime novità al WWDC 2019, alcune delle quali davvero inattese. Cupertino ha presentato tvOS 13, watchOS 6, iOS 13, l’inedito iPadOS, macOS 10.15 Catalina e i dispositivi Mac Pro 2019 e Apple Pro Display XDR.

Apple tvOS 13

Il sistema operativo per le Apple TV si rinnova e si affina ulteriormente. L’interfaccia utente è stata migliorata ed arriva, adesso, il supporto multi-utente. Arriva, inoltre, il supporto ai controller Xbox One S e PS4. Ottima notizia per chi utilizza Apple TV per giocare.

Apple tvOS 13 è già nelle mani degli sviluppatori. La versione finale arriverà in autunno.

Apple watchOS 6

Il sistema operativo per gli Apple Watch si rinnova ed introduce interessanti novità. Il nuovo sistema operativo porta al debutto una serie di nuove app che renderanno gli smartwatch più indipendenti dall’iPhone. Arrivano, infatti, nuove app native e l’accesso diretto all’App Store.

Non mancano poi nuove funzionalità per la salute e lo sport, nuovi quadranti, nuovi suoni e tanto altro ancora. Gli sviluppatori possono già testare il nuovo sistema operativo che debutterà per tutti in autunno.

Apple iOS 13

Il nuovo sistema operativo per iPhone punta tutto sulle prestazioni. Apple ha lavorato molto per rendere iOS 13 molto più veloce garantendo, così, agli utenti, una reattività maggiore (le app si apriranno 2 volte più velocemente). Ovviamente non mancano le novità.

Per esempio, arriva l’attesa nuova Dark Mode che funziona sia sull’interfaccia che sulle app native. Novità importanti anche per l’app Mappe che è stata riprogettata. Arriva anche “Look Around“, cioè la versione Apple del servizio Street View di Google. Il nuovo iOS 13 migliora sensibilmente anche la privacy degli utenti.

Arrivano poi novità nell’app Foto con un’interfaccia rivista e nuove funzioni che sfruttano al meglio il machine learning. Novità anche per quanto riguarda Siri che viene migliorata e che diventa ancora meno robotica e più naturale.

Non mancano pure tante altre novità di contorno. Gli sviluppatori possono già testare iOS 13 che arriverà per tutti nel corso dell’autunno.

Apple iPadOS

Apple ha deciso di distinguere il sistema operativo degli iPad da quello degli iPhone. Nasce così iPadOS. Apple ha lavorato molto per offrire un’esperienza d’uso sensibilmente migliore. Per esempio, il multitasking è stato migliorato in maniera importante con il supporto multi-window. Inoltre, i widget potranno essere portati in home. In questo modo sarà possibile sfruttare al meglio le dimensioni del display.

Migliorata anche l’app Files. Inoltre, arriva il supporto della connessione diretta USB. Si potrà, quindi, importare dati direttamente nelle app senza dover passare da iTunes.

Migliorata nettamente la navigazione grazie ad un rinnovato Safari che punta ad offrire un’esperienza desktop. Miglioramenti anche nell’utilizzo di Apple Pencil che sarà in grado di offrire una maggiore reattività.

Arrivano, poi, la Dark Mode e tanti piccoli affinamenti. Già nelle mani degli sviluppatori, arriverà pubblicamente in autunno.

Apple macOS 10.15 Catalina

Catalina è il nome del prossimo grande aggiornamento di macOS. Tante le novità a partire da iTunes che sparisce e va in pensione. Al suo posto arrivano le app Apple Music, Podcast e TV. Altra novità la funzione “Sidecar” che permette di usare un iPad con un secondo display del computer. Tante le novità anche lato sicurezza e privacy. Da evidenziare Project Catalyst che permetterà agli sviluppatori di portare facilmente le app per iPad su Mac. Infine, Apple macOS 10.15 Catalina porta in dote il rinnovamento di molte app di sistema.

Già disponibile per gli sviluppatori, arriverà pubblicamente in autunno.

Mac Pro 2019

Apple ha annunciato i nuovi Mac Pro 2019. Trattasi di computer pensati per l’utenza professionale che necessitano di macchine molto potenti per operazioni di editing video. Caratterizzati da un design molto particolare, i nuovi Mac Pro 2019 offrono specifiche tecniche davvero sopraffine. Gli interessati possono scegliere processori Intel sino al modello Xeon W con 28 Core. La RAM può arrivare sino a 1,5 TB. La GPU può arrivare sino alla variante Radeon Pro Vega II Duo (due schede video Vega II).

Ma i nuovi Mac Pro 2019 possono essere tutti altamente personalizzati in base alle necessità degli acquirenti. Ovviamente, tanta tecnologia si paga. Disponibili dall’autunno, i prezzi partono d 5.900 dollari ma si può arrivare molto più in alto.

Apple Pro Display XDR

Trattasi di un display rivolto all’utenza professionale. Pannello LCD con diagonale da 32 pollici e risoluzione 6K. Un prodotto pensato per offrire una qualità dell’immagine di alto livello per chi lavora con foto e video. Luminosità massima di 1.000 nit. Disponibile anche con l’accessorio Pro Stand che permette di ruotare il display. Si parte dall’autunno con prezzi a partire da 4.999 dollari.