Un’esperienza immersiva ultra-wide, batterie di lunga durata e prestazioni elevate ad un prezzo davvero contenuto: con il View3 continua la rivoluzione di Wiko, il brand francese del lusso democratico. Con Android TM 9 Pie a bordo, la View3 Collection di Wiko è composta da View3 Pro, View3 presentati allo scorso WMC di Barcellona e dal nuovissimo View3 Lite.

Il View3 è il dispositivo più versatile della serie e, con caratteristiche a metà tra i due fratelli Pro e Lite, è la scelta perfetta per chi ha bisogno di uno smartphone con buone caratteristiche ad un prezzo abbordabile.

Schermo e design

Grande 159 x 76.5 x 8.2 mm e dal peso di 178 grammi, il View3 è completamente costruito in plastica, ma la scocca in simil vetro è robusta, senza scricchiolii e con un buon grip grazie a materiali non troppo scivolosi. Lo schermo è di dimensioni importanti e i suoi 6.26” LCD IPS possiedono una risoluzione HD+. Il notch è molto ridotto e comprende la sola fotocamera frontale. Night Blue, Blush Gold ed Electro Bleen sono le colorazioni disponibili per il View3, mentre il modello Pro, dotato di back cover in vetro con profilo specchiato, è disponibile anche in versione Ocean con un singolare effetto luminoso “Glow in the dark”, che permette allo smartphone di illuminarsi al buio.

Sul retro, il lettore delle impronte digitali.

Infine, peccato per l’assenza della porta USB-C: lo smartphone si ricarica ancora con micro.

Wiko View 3 dimensioni

Wiko View 3 dimensioni

Batteria e fotocamera: i punti di forza

La durata della batteria è uno dei punti di forza del nuovo arrivato in casa Wiko che, con 4.000mAh, possiede un’autonomia nettamente superiore ad un cugino di fascia alta come l’iPhone XS, la cui batteria è di 2.658mAh. Al fine di migliorare sempre di più l’autonomia degli smartphone e fornire al consumatore una certificazione di terze parti, Wiko ha rafforzato anche la sua partnership triennale con SmartViser, ente indipendente che ha certificato la durata della batteria del View3 ad oltre due giorni di utilizzo, raggiungendo le 59 ore di autonomia.

Per quanto riguarda la fotografia, il View3 possiede una fotocamera frontale da 8 mpx e una fotocamera posteriore tripla con un sensore IMX486 di Sony da 12MP. Accanto alla fotocamera principale, un obiettivo ultra-grandangolare da 13MP amplia la visione a 120° FOV, mentre una terza fotocamera è dedicata all’effetto sfocato bokeh. Il comparto fotografico si comporta nel complesso abbastanza bene in caso di buona luminosità ma, non appena l’ambiente diventa più buio, il rumore digitale sporca moltissimo gli scatti.

Foto di un gatto fatta con Wiko View 3

Foto di un gatto fatta con Wiko View 3

Foto di una piscina fatta con Wiko View 3

Foto di una piscina fatta con Wiko View 3

E sotto il cofano?

RAM e archiviazione sono allineati a quelli dei principali smartphone di fascia media: View3 viene venduto in un’unica versione da 64 GB e RAM e 3 GB di RAM ma, se avete bisogno di maggior potenza di calcolo, View3 Pro è disponibile sia nella versione 128 GB di ROM e 6 GB di RAM sia in quella da 64 GB di ROM e 4GB di RAM. Per i meno pretenziosi, il View3 Lite possiede 32GB ROM e 2GB di RAM. La memoria interna è espandibile, ma per farlo si dovrà occupare lo slot che, in alternativa, potrebbe essere occupato da una seconda nano sim. All’interno, View3 monta l’Helio P22, processore con prestazioni accettabili, però meno potente del Mediatek Helio P60 montato nella versione Pro della stessa serie.

Prezzi per tutti

Wiko View3 è uno smartphone “democratico” e il prezzo segna un punto decisamente a suo favore: viene venduto a 179,99 € preceduto dalla versione Lite a 129,99 € e seguito da quella Pro da 64GB a 249,99 € e da 128GB a 299,99 €

Articolo e foto realizzate da Matteo Nardi