All’interno di WhatsApp è stato trovato un bug molto serio che permette di modificare i messaggi all’interno di tutte le conversazioni, anche quelle di gruppo. Questa criticità è stata dimostrata durante l’evento Black Hat di Las Vegas dal gruppo Check Point Software Technologies.

Quanto scoperto è sicuramente degno di attenzione in quanto la criticità, se sfruttata a dovere, potrebbe essere un modo per diffondere a macchia d’olio fake news all’interno della piattaforma. Visto il numero degli utenti di WhatsApp, trattasi di un pericolo da non prendere sotto gamba.

Sfruttando questo bug, eventuali malintenzionati potrebbero modificare il contento di un messaggio citato, alterando sia il testo che l’identità del mittente.

Insomma, sebbene le conversazioni siano protette da un sistema di crittografia end-to-end, se il destinatario di un messaggio utilizza WhatsApp Web e uno speciale hack sviluppato da Checkpoint può decriptare la chat ed alterare i messaggi.

Ovviamente, sfruttare questa criticità non è certamente alla portata di tutti, anzi, trattasi di uno scenario sicuramente difficile da replicare ma questo non toglie che quanto scoperto sia molto grave.

Se qualcuno dovesse riuscire a trovare un modo per sfruttare il bug, sarebbe possibile fare molti danni grazie al fatto che su WhatsApp, ogni giorno, sono condivisi diversi miliardi di messaggi.

E visto che la piattaforma ha già il suo da fare con la proliferazione della fake news, un problema simile non potrebbe fare altro che aggravare la situazione generale.

Un correttivo è dunque necessario con urgenza. WhatsApp non si è ancora espresso ufficialmente ma è lecito ipotizzare che sia già al lavoro sul fix.