Riuscire a imporsi nel panorama dei medi di gamma è un’impresa sempre più difficile. Gli utenti sono stati letteralmente invasi da nuovi modelli che differiscono di poco sia in termini di design, sia in termini di caratteristiche tecniche. Nel caso di A7 2018 Samsung è riuscita, a nostro avviso, nell’impresa di portare sul mercato un prodotto ben costruito, con caratteristiche tecniche molto interessanti per la sua categoria e che non sfigura neppure nel confronto con alcuni top di gamma. Dopo due settimane intense di utilizzo possiamo sintetizzare quali sono secondo noi i principali pregi e difetti di questo terminale.

Pregi Galaxy A7 2018

1) Il primo pregio che si apprezza appena preso in mano il Galaxy A7 è la sua leggerezza, appena 168 grammi. Il lavoro fatto da Samsung è stato eccellente nel restituire un prodotto che ha dimensioni abbastanza generose ma che si mantiene decisamente snello soprattutto rispetto ai 200 grammi di molti concorrenti.

2) Lo schermo ha un’ottima luminosità e una buonissima resa di colori. Questo 6 pollici Super AMOLED, con risoluzione 1080 x 2220 pixel, non ci fa pensare di essere difronte a un medio di gamma, anzi. Probabilmente è uno dei migliori schermi presenti in un terminale di fascia media.

3) A bordo troviamo tre fotocamere posteriori con le seguenti caratteristiche: 24 MP, f/1.7, 27mm (wide), PDAF; 8 MP, f/2.4, 18mm (ultrawide); 5 MP, f/2.2, con sensore di profondità.  La fotocamera grandangolare tuttavia è la vera killer application di questo terminale, utilissima per catturare panorami e dettagli difficilmente inquadrabili con una normale fotocamera. Diventa davvero difficile, una volta provata, tornare a scattare foto con smartphone che non abbiano questo tipo di obiettivo. In generale poi tutto il comparto fotografico si rivela di buon livello.

4) Sempre parlando di fotocamera non si può che lodare l’intelligenza di Samsung nel fornire all’app fotocamera la possibilità di riconoscere automaticamente la presenza di un microfono esterno. Questa è una di quelle feature essenziali per videomaker e mobile journalist e che invece si trova solo su un ristrettissimo numero di smartphone, soprattutto top di gamma.

5) Infine non si può non menzionare la fludità e stabilità di questo A7 2018,  il processore Exynos 7885 Octa Core unito a 4 GB di RAM gli consentono di girare senza impuntamenti anche quando si avviano tante applicazioni insieme. Nelle nostre prove lo abbiamo stressato con Maps attivo, chiamate, browsing Web e chat (Messenger e WhatsApp) e lo smartphone è sempre risultato reattivo. Gli unici, piccoli rallentamenti, si hanno solo con un utilizzo spinto nel gaming ma per un medio di gamma non si può chiedere di più. Leggendo le recensioni presenti in Rete si parla di prestazioni non all’altezza delle aspettative, ma a nostro avviso il terminale è al contrario fluido e sufficientemente veloce per la sua fascia di prezzo.

Difetti Galaxy A7 2018

1) La micro USB rispetto alla Type-C su un medio di gamma è un po’ una cattiveria, soprattutto perché ormai su quasi tutta la fascia media c’è il nuovo connettore già da tempo e si rischia di obbligare chi vorrà passare a questo A7 2018 a un ritorno al passato in termini di cavetteria. Peccato davvero, anche se si tratta sicuramente di un peccato veniale.

2) Il caricatore non supporta la fast charge, questo comporta che una ricarica completa avvenga in circa 130 minuti. Su un medio di gamma ci si sarebbe aspettati qualcosa di più, anche in vista di un utilizzo business di questo smartphone.

3) Il lettore di impronte laterale, posto sul tasto accensione, non ci ha convinto. La posizione non è comoda se lo si tiene poggiato sulla scrivania e ci obbliga sempre a doverlo sollevare per sbloccarlo, sempre che non si sia impostato anche lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Inoltre la velocità di sblocco e precisione dello stesso non sono a livello di altri terminali della concorrenza con performance sicuramente superiori.

Conclusioni

Galaxy A7 2018 si è rivelato un buonissimo terminale, al di sopra di molti concorrenti della stessa fascia di prezzo. I punti forti sono sicuramente un ottimo comparto fotografico, impreziosito dalla fotocamera grandangolare che è la sua vera killer application, un design elegante e un’ergonomia molto buona, considerando anche le dimensioni generose dello schermo. A queste caratteristiche si uniscono tante piccole chicche come la radio FM integrata, il supporto ai microfoni esterni nella app fotocamera e la possibilità di inserire due SIM e un’espensione microSD contemporaneamente nello stesso carrellino. Anche il prezzo è centrato in questo A7 2018, di listino lo troviamo a 349€ ma già oggi lo si può comprare online su molti store pagandolo 280€ circa. I difetti riscontrati, a nostro avviso, non cambiano il giudizio su questo smartphone che pensiamo sia uno dei migliori della fascia media e quello più equilibrato nel rapporto qualità-prezzo.