Non è ancora passato un anno da quando Oppo, azienda che si è trovata molto spesso ad occupare la posizione più alta fra i produttori di smartphone che vendono di più in Cina, è sbarcata in Italia, e dopo aver anticipato in più occasioni i concorrenti con soluzioni e tecnologie inconsuete, ecco che quest’anno ci presenta una intera famiglia di prodotti che va sotto il nome di Oppo Reno.

Si tratta di tre smartphone – Oppo Reno 10x, Oppo Reno 10x 5G e Oppo Reno – che sono stati annunciati in Cina solo da un paio di giorni, e il cui lancio ufficiale europeo è atteso per il prossimo 24 aprile a Zurigo in Svizzera. Nel frattempo però la divisione italiana dell’azienda ci ha voluto anticipare questi nuovi dispositivi cogliendo l’occasione della Design Week milanese. Ed è proprio presso il Vanity Fair Garden di via Tortona che abbiamo avuto la possibilità di toccare con mano i nuovi gioielli di casa Oppo.

Tutti e tre sono uniti da alcune caratteristiche comuni, fra cui spicca il display che occupa quasi la totalità della facciata anteriore degli smartphone, per la precisione il 94% di essa. Questo perché non troviamo componenti quali lo speaker o la fotocamera frontale all’interno di un notch più o meno grande come siamo abituati a vedere negli ultimi mesi, ma piuttosto questi elementi sono stati inseriti in una sorta di clip inserita sulla parte superiore dei telefoni e che viene fuori automaticamente quando ce n’è bisogno. Ma a differenza di soluzioni pop-up che abbiamo già avuto modo di vedere in alcuni prodotti concorrenti, Oppo ha deciso di utilizzare un sistema asimmetrico che è stato battezzato a “pinna di squalo”.

enOppo Reno

Altre caratteristiche comuni a tutti i modelli della famiglia sono il back in metallo satinato, che ha la  caratteristica di essere molto piacevole al tatto e di non trattenere le impronte digitali, il sensore biometrico posizionato sotto al display, l’ultima versione del sistema operativo ColorOS 6, sviluppato da Oppo e basato su Android 9, e la ricarica ultra-rapida VOOC 3.0, anch’essa esclusiva di Oppo.

Andando invece ad esaminare nello specifico le caratteristiche distintive di ognuno dei tre modelli, vediamo che Oppo Reno 10x ha un luminoso display AMOLED da 6,6”, un processore Qualcomm Snapdragon 855 e un sistema ottico composto da tre fotocamere: una principale da 48MP, una grandangolare da 8MP ed un teleobiettivo da 13MP in grado di scattare foto ravvicinate con uno zoom 5x ma anche di arrivare ad un ingrandimento di 10x interpolando i dati delle diverse fotocamere.

Oppo Reno

Oppo Reno 10x 5G è invece una speciale versione del device appena visto con in più il supporto alle reti di nuovissima generazione 5G.

L’ultimo modello è invece un midrange, dal momento che monta il comunque ottimo processore Qualcomm Snapdragon 710, ed ha dimensioni leggermente ridotte con un display da 6,4”, anch’esso con tecnologia AMOLED; l’ottica in questo caso è costituita da due fotocamere, di cui una principale da 48MP ed una secondaria da 5MP con funzioni di sensore di profondità.

Al momento non sappiamo quali tagli di memoria saranno disponibili nel nostro paese, ma le versioni cinesi hanno 6GB o 8GB di RAM e 128GB o 256GB di memoria interna. Non sappiamo ancora nemmeno quando gli Oppo Reno saranno disponibili in Italia, né quali saranno i loro prezzi di vendita. Per conoscere tutte le risposte dobbiamo attendere il lancio ufficiale del 24 aprile.

Oppo Reno