Xiaomi Mi MIX 3 5G e Xiaomi Mi 9 sono ufficiali al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. La vera novità, però, è lo Xiaomi Mi MIX 3 5G in quanto il modello Xiaomi Mi 9 era stato presentato in Cina pochi giorni prima.

Xiaomi Mi MIX 3 5G

Xiaomi è uno dei primi produttori di smartphone a offrire un telefono 5G per uso commerciale. Grazie, infatti, al modem Qualcomm Snapdragon X50 5G, Mi MIX 3 5G può connettersi al segnale sub-6GHz che ha una velocità di download di classe gigabit, che è decine di volte più veloce della rete 4G. Inoltre, il telefono è uno dei primi ad adottare il potente SoC Qualcomm Snapdragon 855, che è in grado di garantire le massime prestazioni in modo stabile e durevole grazie a un sistema di raffreddamento ibrido di nuova concezione.

La GPU Qualcomm Adreno 640 garantisce prestazioni superiori del 20%, rispetto alla generazione precedente, mentre il motore AI Qualcomm di quarta generazione offre prestazioni AI fino a tre volte più veloci. Per gestire tutta questa potenza, Xiaomi ha anche sviluppato un sistema di raffreddamento ibrido altamente avanzato per lo smartphone. Mi MIX 3 5G eredita la stessa doppia fotocamera AI da 12MP di Mi MIX 3, che ha ricevuto un punteggio fotografico DxOMark di 108, e presenta tutte le caratteristiche AI che gli utenti si aspettano dagli smartphone Xiaomi, incluse le funzionalità video al rallentatore da 960 fps. Per i selfie, Mi MIX 3 5G offre una configurazione a doppia fotocamera da 24MP + 2MP, che sfrutta al meglio il sensore IMX576 di Sony per catturare maggiori dettagli.

Le altre specifiche tecniche mettono in evidenza un display da 6.39 pollici con risoluzione 2340 x 1080 FHD+ AMOLED con un rapporto di 19,5:9. Inoltre, Xiaomi Mi MIX 3 5G dispone di 8 GB di RAM e 128 GB di flash storage. Prezzi a partire da 599 euro, nelle colorazioni Sapphire Blue e Onyx Black.

Xiaomi Mi 9

Ultimo top di gamma Android del brand cinese, Xiaomi Mi 9 punta molto sul reparto fotografico. Lo smartphone dispone di una tripla fotocamera AI, con la fotocamera frontale che utilizza il più recente sensore Sony IMX586 1/2″ da 48 megapixel. Gli utenti possono scegliere di scattare immagini ad alta risoluzione da 48 megapixel, oppure, in condizioni di scarsa illuminazione, scattare foto ancora più chiare e luminose, dato che Mi 9 combina quattro pixel in uno, con il risultato di pixel di grandi dimensioni molto sensibili da 1,6μm. La combinazione della tripla fotocamera posteriore composta da un super-grandangolo da 16 MP e da un teleobiettivo da 12 MP ha garantito a Mi 9 un punteggio di 107 dall’autorevole sito web DxOMark.

Nella parte anteriore, Mi 9 ha un display Samsung AMOLED Dot Drop da 6,39 pollici con rapporto 19,5:9. Sotto questo display è posizionato un nuovo e migliorato sensore di impronte digitali che sblocca il telefono fino al 25% più velocemente rispetto alla generazione precedente.

All’interno del Mi 9 c’è una grande batteria da 3300mAh, con una funzione di ricarica rapida sia per la ricarica via cavo che senza fili. Le ulteriori specifiche tecniche mettono in evidenza il processore Qualcomm Snapdragon 855 con 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. La versione “base” è già in vendita a 449,90 euro. La versione 6GB di RAM con 128GB di memoria interna del Mi 9 sarà presto disponibile al prezzo di 529,9 euro.