Nella sera di ieri si è tenuta la cerimonia di premiazione degli Italian Video Game Awards, noti anche come gli oscar dei videogiochi. Trattasi di un evento promosso AESVI, l’associazione che rappresenta il settore dei videogiochi in Italia. La cerimonia di premiazione degli Italian Video Game Awards si è svolta presso l’Acquario Romano di Roma. All’evento hanno partecipato ospiti nazionali e internazionali e le premiazioni sono state trasmesse in streaming su Internet.

A rimarcare l’importanza degli Italian Video Game Awards la partecipazione alle premiazioni del Senatore Vito Claudio Crimi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Onorevole Gianluca Vacca, Sottosegretario di Stato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Nomi importanti per una giuria guidata dal giornalista del Corriere della Sera Federico Cella.

Italian Video Game Awards, i vincitori

La giuria ha identificato i migliori videogiochi all’interno delle diverse categorie, assegnando a Red Dead Redemption 2 i premi “Game of the Year”, “Best Art Direction” e “Best Audio”, mentre il pubblico ha votato sul sito della manifestazione per assegnare la statuetta del “People’s Choice” a God of War, mentre FIFA 19 è stato il “Best Selling Game” dell’anno. La categoria “Esports Game of the Year” ha visto primeggiare Overwatch, mentre per la prima volta quest’anno sono stati premiati il miglior atleta e la migliore squadra nel panorama del videogioco competitivo: Riccardo “Reynor” Romiti ha vinto il premio “Best Esports Player”, mentre i Samsung Morning Stars hanno conquistato la statuetta per il “Best Esports Team”. La categoria “Game Beyond Entertainment” ha visto la vittoria di Detroit: Become Human. Il titolo creato da David Cage ha primeggiato anche nelle categorie “Best Narrative” e “Best Character” per il personaggio di Connor. Marco Conti, Senior Car Handling Designer di Playground Games, ha invece ritirato il premio “Best Sport Game” vinto da Forza Horizon 4.

Tanta attenzione anche per gli italiani in gara.

I premi per le categorie “Best Italian Game” e “Best Italian Debut Game” sono andati, rispettivamente, a Remothered: Tormented Fathers di Stormind Games e a Bud Spencer & Terence Hill – Slaps and Beans di Trinity Team.

L’appuntamento del 2019 degli Italian Video Game Awards ha visto inoltre la partecipazione di GamesIndustry.biz, nell’ambito di una partnership che ha dato visibilità all’estero al premio e alle eccellenze italiane. La testata, una delle voci più autorevoli del settore a livello internazionale, ha assegnato i suoi “Special Recognition Award” all’azienda e al professionista che hanno dato maggior risalto al made in Italy a livello internazionale nel corso del 2018, premiando rispettivamente Milestone e Massimo Guarini, CEO & Creative Director di Ovosonico.

Tra gli altri vincitori si ricordano Nitendo Labo che ha primeggiato nella categoria “Best Family Game”, mentre tre componenti dei “The Berlinist”, il gruppo che ha lavorato alla colonna sonora e allo sviluppo di Gris all’interno di Nomada Studio, hanno ritirato il premio per il “Best Indie Game” di questa edizione.

Antura and the Letters ha ricevuto lo “Special Award”, premio che la giuria ha deciso di assegnare a questo progetto che si è contraddistinto per originalità dei contenuti e finalità. L’Xbox Adaptive Controller, la periferica introdotta da Microsoft per rispondere alle esigenze dei giocatori con mobilità ridotta, è stato invece premiato con il prestigioso “Innovation Award”.