Hangouts ha una nuova web app, lanciata da Google, per comunicare coi contatti di GMail su Chrome e Windows: disponibile sul Chrome Web Store, può essere installata anche su Mac OS X – in attesa dell’uscita di Yosemite – ma chi l’ha provata sostiene che non funzioni alla perfezione. L’applicazione è legata al browser e può essere avviata dall’interfaccia Modern o dal desktop del sistema operativo di Microsoft oppure dal Launcher dedicato sui Chromebook. È palese una certa somiglianza con il design di Facebook Messenger per Android.

La app, infatti, appare sul desktop con un’icona circolare e – cliccando sulla foto-profilo degli amici – questa circondata dai volti dei contatti che possono essere trascinati in qualunque parte dello schermo. Un po’ come le Chat Heads di Facebook, introdotte con Home e caratteristiche di Messenger: una soluzione che a suo tempo avevamo suggerito a Google d’implementare. Sembra che Big G abbia deciso d’ascoltare il nostro consiglio, fin troppo alla lettera, riproducendo di fatto il design proposto dagli ingegneri di Zuckerberg.

[jwplayer config="Video in articolo Esterno" mediaid="136291"]

Diversamente dalla versione per Android, Hangouts per Chrome non supporta SMS ed SMS: le chiamate vocali e le video-chiamate possono essere effettuate soltanto in VoIP, verso i contatti di GMail. Mancano, insomma, il tastierino numerico e le funzionalità introdotte con Hangouts Dialer sui tablet che non prevedessero le reti mobili e/o le connessioni 3G e 4G/LTE. La app ripropone il Material Design di Android L anche su Windows ed è una scelta interessante per comunicare dal desktop, a patto di non aprire troppe conversazioni insieme.

screenshot da video