Google Pixel 4 e Google Pixel 4 XL dispongono di un sofisticato ed efficace sistema di sblocco facciale. Tuttavia, questo sistema dispone di una caratteristiche che ha fatto molto discutere. Infatti, lo sblocco funziona anche quando l’utente ha gli occhi chiusi quando, per esempio, dorme. Una particolarità che pone sicuramente un problema di sicurezza visto che gli smartphone potrebbero essere sbloccati anche senza che il sistema rilevi l’attenzione da parte dell’utente.

Il Face ID di Apple, per esempio, non contempla questa possibilità e richiede che gli occhi siano sempre aperti. Sul tema, però, Google è intervenuto rapidamente, soprattutto per spegnere le molte polemiche che stano divampando.

Big G ha fatto sapere che attraverso un futuro aggiornamento arriverà lo sblocco solamente quando l’utente ha gli occhi aperti. Non è stata comunicata una precisa timeline ma Google parla di “prossimi mesi”. Sembra, dunque, che bisognerà attenere ancora un po’.

Nel frattempo, se si dovesse temere per la sicurezza del proprio smartphone, Google suggerisce di utilizzare metodi di sblocco alternativi come l’utilizzo di password o di un pattern. Niente uso dell’impronta digitale, però, in quanto i nuovi Google Pixel 4 e Google Pixel 4 XL non dispongono di alcun sensore che rilevi le impronte digitali.

Google, tuttavia, ricorda che il suo sistema di sblocco facciale soddisfa tutti i più rigidi requisiti di sicurezza, tanto da poter essere utilizzato senza problemi anche per l’autorizzazione delle transazioni all’interno delle app bancarie.

Sicuramente una buona notizia anche se forse sarebbe stato meglio che lo sblocco con gli occhi aperti fosse stato sin da subito reso disponibile.