Google Pay è ufficialmente sbarcato anche in Italia. Trattasi della piattaforma di pagamenti di Google che si pone come alternativa ad Apple Pay o a Samsung Pay. Nello specifico, questo servizio permette di gestire con facilità tutte le carte di credito direttamente dal proprio account Google e contestualmente di pagare con la massima sicurezza su app, siti web ed in tutti i negozi che supportano i pagamenti contactless.

Una piattaforma che rende, dunque, i pagamenti sicuri, facili e molto veloci visto che l’intera transazione si conclude in pochi secondi. Per poter utilizzare la nuova piattaforma è necessario scaricare l’applicazione dedicata disponibile su Google Play. L’app è compatibile con dispositivi dotati di sistema operativo Android 5+ e con smartwatch Wear OS, dotati di tecnologia NFC.

Google Pay, come funziona

Utilizzare la piattaforma di pagamenti di Google è davvero molto facile. Per iniziare è sufficiente scaricare l’app Google Pay e aggiungere una carta di credito, di debito o prepagata (Maestro, MasterCard, Visa) emessa da una qualsiasi delle banche supportate tra cui Banca Mediolanum, Boon, HYPE, Nexi, N26, Revolut, Widiba, a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi anche Iccrea Banca e Poste Italiane.

Al momento di pagare l’acquisto, basterà attivare lo schermo del telefono e appoggiarlo al POS per effettuare il pagamento contactless, grazie alla tecnologia NFC.

Google Pay può essere selezionato come metodo di pagamento anche quando si effettuano acquisti online. È sufficiente cercare il logo Google Pay su siti web o app.

Inoltre, se l’utente ha già effettuato l’accesso tramite il browser Chrome, saranno sufficienti pochi clic per completare un acquisto su centinaia di siti: Chrome e Google Pay inseriranno infatti automaticamente i dati di fatturazione, consegna e pagamento per l’utente.

Google ha lavorato molto per rendere la sua piattaforma di pagamento molto sicura. I dati della carta di credito non vengono memorizzati sul dispositivo mobile o all’interno dei sistemi del rivenditore. Quando l’utente effettua un pagamento in un negozio, le transazioni si svolgono usando un numero di carta virtuale, per cui il numero di carta reale resta protetto. Inoltre se un telefono o uno smartwatch Wear OS viene smarrito o rubato, è possibile usare la funzione “Trova il tuo telefono” per bloccarlo immediatamente da remoto o eliminare tutte le informazioni personali. Non sarà invece necessario bloccare la carta di credito, perché i suoi dati non sono presenti sul telefono.