Samsung si conferma essere uno dei migliori produttori di display per smartphone. Il nuovissimo Galaxy S10 ha ottenuto da DisplayMate il riconoscimento di “Best Performing Smartphone Display” che lo incorona come lo smartphone con il miglior display sul mercato. Un risultato che è stato possibile ottenere grazie ad un accurato lavoro che ha saputo migliorare quanto già di buono fatto con il Galaxy S9.

DisplayMate mette in evidenza i punti forti del display dynamic AMOLED del nuovo top di gamma della casa coreana. Caratterizzato da una diagonale da 6,1 pollici con risoluzione 3040×1440 pixel e densità di 550 ppi, questo schermo mettere in mostra un’elevata accuratezza cromatica tanto da risultare visibilmente indistinguibile dalla perfezione.

Samsung ha lavorato molto anche sulla luminosità che in questo pannello raggiunge valori di picco record pari a 1.215 nits con un miglioramento del 17% rispetto a quella registrata nel display del già ottimo Galaxy S9. Nessun problema, quindi, a utilizzare lo schermo all’aperto o in presenza di forti fonti luminose.

Il livello della qualità dei display Samsung è aumentato di anno in anno e il Galaxy S10 ha ancora una volta alzato il livello dell’asticella raggiungendo traguardi migliori.

DisplayMate mette in evidenza anche un altro aspetto molto importante del display del Galaxy S10. Oltre ad un generale miglioramento della qualità delle immagini, Samsung è riuscita ad ottimizzare sensibilmente i consumi. Il nuovo display è molto meno energivoro di quello del Galaxy S9. DisplayMate evidenzia un calo dei consumi del 9% che è un dato davvero importante visto che i display sono tra gli elementi che consumano di più nei moderni smartphone.

Tutti questi miglioramenti hanno quindi permesso al display del Galaxy S10 di ottenere la votazione A+. Tale primato, però, potrebbe essere presto messo in discussione dall’arrivo di nuovi smartphone top di gamma.