The Ruling Companies torna a proporre un appuntamento di alto livello per la cultura d’impresa, con un dibattito su un tema molto caldo: la cyber security. Il 5 marzo, dalle ore 17:00 alle 19:00, presso Luiss Enlabs della stazione Termini (ingresso via Marsala 29h) a Roma, si terrà “Digital Risk Management“, un importante evento che offrirà uno spaccato di come viene affrontato il rischio informatico dalle grandi aziende. Un recente studio internazionale di IBM ha evidenziato come il tempo medio tra un furto di dati e la sua scoperta sia di ben 197 giorni e, una volta scoperta la falla, il tempo medio per chiuderla sia di ulteriori 69 giorni.

In un mondo sempre più digitalizzato, i dati sono sempre di più la risorsa strategica di ogni azienda e le responsabilità normative sono sempre più stringenti. La situazione della gestione dei rischi digitali è lontanissima dall’ottimo. Durante l’incontro i relatori discuteranno di GDPR, della direttiva NIS e di cybersecurity. Più nello specifico si approfondiranno i rischi maggiori nei quali si può incorrere e come prevenirli con l’esempio di chi è più all’avanguardia non solo nell’adeguamento alle normative ma nel fare della gestione del rischio una vera e propria strategia d’impresa.

A discutere di questi temi si avvicenderanno nomi importanti del panorama italiano della cyber security: Nunzia Ciardi, Direttrice, Polizia Postale; Giampiero Astuti, Group Chief Information Officer del Gruppo Astaldi, la grande multinazionale italiana attiva nel comparto infrastrutture pubbliche e grandi opere; Gabriele Faggioli, Presidente del Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica), Riccardo Barrile, Chief Security Officer, Ferrovie dello Stato Italiane, Corrado Giustozzi, Cybersecurity Expert, AgID, Fabio Zamparelli, Responsabile Cyber Security, TIM.