Cloudflare ha annunciato il lancio di Warp, una soluzione VPN che permetterà di sfruttare sia il suo noto servizio DNS che la Virtual Private Network all’interno dei dispositivi mobile sfruttando, la sua ben nota applicazione “1.1.1.1: Faster & Safer Internet”. L’obiettivo di questo servizio VPN è quello di consentire una maggiore velocità e una migliore sicurezza durante la navigazione sul Web. Oltre ad offrire maggiore privacy e più sicurezza rispetto ad altre soluzioni VPN, Cloudflare ha progettato Warp per essere ottimizzato esplicitamente per i dispositivi mobili.

Ad esempio, utilizza il protocollo WireGuard VPN che garantisce un minor consumo della batteria. Cloudflare afferma inoltre che Warp dovrebbe ridurre l’uso dei dati memorizzandoli nella cache e comprimendo il contenuto laddove possibile.

Sebbene molte VPN siano progettate per mascherare l’IP reale di connessione per “ingannare” alcuni servizi del Web, la soluzione offerta da Cloudflare non offrirà questa funzionalità. Invece, la VPN lavorerà in background per aumentare la velocità e la privacy. Cloudflare afferma che non salverà alcun dato identificativo dell’utente sul disco e che non userà il servizio per inoculare annunci. Infatti, Warp farà affidamento su di un modello freemium per mantenersi e generare entrate.

Gli utenti potranno utilizzare il servizio Warp standard gratuitamente o pagare per Warp+, che utilizza la tecnologia Argo di Cloudflare per aumentare ulteriormente la velocità e l’affidabilità della rete. Al momento, però, non sono ancora noti i prezzi che saranno applicati al momento del lancio del servizio.

Al momento non ci si può ancora registrarsi su Warp ma aggiornando l’app “1.1.1.1: Faster & Safer Internet” all’ultima release è possibile iscriversi ad una sorta di lista di attesa. Una volta che il servizio VPN sarà rilasciato, gli utenti iscritti inizieranno a ricevere una notifica che li inviterà a iniziare a testare la VPN.

Cloudflare, si ricorda, aveva lanciato i suoi DNS 1.1.1.1 un anno fa per offrire agli utenti del Web una nuova soluzione per la risoluzione dei domini veloce e che soprattutto fosse rispettosa della privacy. L’app per dispositivi mobile permette, al momento, solo di impostare i DNS 1.1.1.1 anche durante la navigazione attraverso la rete mobile del proprio operatore.