La funzione ECG dell’Apple Watch Series 4 arriva anche in Italia. Cupertino ha infatti iniziato a rilasciare la versione 5.2 di watchOS che estende ad altre 19 nazioni questa interessante funzionalità disponibile solamente all’interno dell’ultima versione dello smartwatch di casa Apple. La funzione ECG, come fa ben capire il nome, permette di effettuare un vero e proprio elettrocardiogramma sfruttando i sensori integrati all’interno dell’indossabile.

Piccole novità anche per i precedenti modelli di Apple Watch che non potranno effettuare l’elettrocardiogramma ma potranno, comunque, notificare un ritmo cardiaco irregolare. Queste funzionalità sono state certificate CE e hanno ricevuto l’autorizzazione per lo Spazio Economico Europeo. Ed è stato proprio a causa della necessità di dover ottenere queste certificazioni che la funzionalità di ECG è arrivata in ritardo in Europa rispetto al territorio americano.

Tutti i dati rilevati saranno salvati all’interno dell’app Salute in modo tale che siano sempre a disposizione anche per una eventuale condivisione con il proprio medico. Per effettuare un elettrocardiogramma, in qualsiasi momento oppure a seguito di una notifica di frequenza cardiaca irregolare, gli utenti dovranno lanciare la nuova app ECG su Apple Watch Series 4 tenendo il dito indice sulla Corona Digitale. Quando l’utente tocca la Corona Digitale, il circuito si chiude e vengono misurati i segnali elettrici che attraversano il cuore. Dopo 30 secondi, il ritmo cardiaco viene classificato come FA, ritmo sinusale o non conclusivo.

Utilizzando il cardiofrequenzimetro ottico integrato in Apple Watch Series 1 o modelli successivi, la funzione di notifica di ritmo cardiaco irregolare di tanto in tanto controllerà in background il ritmo cardiaco dell’utente per verificare l’eventuale presenza di segnali di ritmo cardiaco irregolare indice di una fibrillazione atriale. Allerterà quindi l’utente con una notifica nel caso in cui cinque verifiche del ritmo nell’arco di minimo 65 minuti rilevino un ritmo irregolare.

Per queste nuove funzioni legate alla salute del cuore, i clienti dovranno seguire una procedura di configurazione specifica sul dispositivo, che include dettagli su chi può utilizzarle, cosa possono e non possono fare queste funzioni, quali risultati è possibile ottenere, come interpretarli, nonché istruzioni chiare su cosa fare se l’utente avverte sintomi per cui è opportuno consultare immediatamente un medico.