Apple MacBook Pro 16 è ufficiale. Cupertino ha tolto i veli sul suo nuovo notebook di punta che va a sostituire il modello da 15 pollici. La novità maggiore, ovviamente, è il display che cresce sino a 16 pollici senza rinunciare comunque a nulla. Lo schermo è un IPS sempre Retina con risoluzione 3072×1920 pixel per una densità di 226 ppi. Apple ha lavorato moltissimo per fornire un pannello calibrato alla perfezione per quanto concerne la gamma dinamica e la gestione del bianco. Luminosità massima di 500 bit e tecnologia True Tone. Dettagli che fanno già intuire che trattasi di un notebook pensato espressamente per chi lavora nel mondo dell’editing delle foto e dei video.

Apple MacBook Pro 16 può essere configurato con 3 processori: Intel Core i7 6‑core, Intel Core i9 8‑core a 2,3GHz o Intel Core i9 8‑core a 2,4GHz. Si parte da 16 GB di RAM DDR4 con la possibilità di avere 32 o 64 GB. Unità disco SSD a partire da 512 GB sino ad arrivare a 8 TB. GPU AMD Radeon Pro serie 5000M.

Per consentire agli utenti di poter lavorare senza pensieri, Apple ha introdotto un sistema di dissipazione in grado di contenere la temperatura. In questo modo il computer potrà esprimere sempre le massima prestazioni.

Il resto della dotazione tecnica prevede un sistema audio a sei altoparlanti rivisto e migliorato, quattro porte Thunderbolt 3 (USB‑C), Wi‑Fi 802.11ac e Bluetooth 5.0. Rivista è anche la tastiera per offrire una migliore esperienza di digitazione. Infine si segnala la presenza di: Touch Bar, Touch ID, il trackpad Force Touch e il chip di sicurezza Apple T2. Autonomia dichiarata sino a 11 ore d’utilizzo.

Prezzi in linea con la qualità offerta. Si parte da 2799 euro ma si piò arrivare anche a superare i 7000 euro nella configurazione top.