Google ha aggiornato nella tarda serata di ieri l’interfaccia grafica di YouTube: il social network dedicato alla condivisione dei video propone un’impaginazione più “pulita”, rispetto al passato, che tenta d’emulare il menù del televisore. La novità, che non riguarda esclusivamente il sito di YouTube, ma anche le applicazioni, avvia la trasformazione del servizio in un portale per l’intrattenimento on demand. In pratica, Google vuole che i canali di YouTube siano più vicini a quelli televisivi con un’interattività che la TV non può avere.

La pagina principale di YouTube riassume, in una barra a sinistra, i consigli sui video da guardare: appaiono la cronologia delle visualizzazioni, gli aggiornamenti delle pagine preferite di Google+ che promuovono degli Hangout e la lista delle iscrizioni ai canali. Il corpo centrale include le anteprime e le descrizioni dei video relativi alla categoria selezionata, mentre la barra a destra elenca i canali che potrebbero piacere. Una specie di guida TV che è basata sulle preferenze espresse dall’utente nell’utilizzo di YouTube.

Visitando la pagina d’un video, la guida è espandibile da un’icona in alto a sinistra. Telecomandando la navigazione con uno smartphone, i canali di YouTube sembrano proprio quelli del televisore: la differenza è nell’interattività, perché dalle discussioni nei commenti alla condivisione sui social network l’esperienza di YouTube aggiunge alla televisione quel coinvolgimento diretto dell’utente che il televideo e i Set-Top Box interattivi non sono mai riusciti a proporre. È tuttora da verificare che il tentativo sia producente.