YouTube Music Key è il nome che Big G darà al tanto discusso servizio per ascoltare la musica online in streaming su iPhone, Android e web: è una piattaforma che porterà a cambiare la denominazione di Play Music da All Access a Play Music Key. Le due soluzioni dovrebbero essere integrate e, a $9.99 al mese, proporre tracce e videoclip illimitati. Le caratteristiche della app, tra le altre funzioni, mostrano la possibilità d’escludere i filmati – riproducendo soltanto l’audio – e l’ascolto offline dei brani musicali selezionati.

Il leak è di Android Police, che pubblica le schermate dell’applicazione legata a Music Key: è evidente che i video più visti su YouTube [vedi gallery] siano quelli musicali… e non stupisce che a Mountain View stiano cercando il modo di monetizzarne le visualizzazioni. Se cambierà davvero anche Play Music, ad oggi l’unico servizio di streaming musicale mantenuto da Google, gli utenti avranno a disposizione una piattaforma completa – allo stesso prezzo attuale – esattamente come quella che avrebbe voluto introdurre anche Spotify.

Da alcuni mesi, infatti, la startup svedese cerca dei partner per introdurre i videoclip nella propria app: Google non ha bisogno d’appoggiarsi a terzi, perché ha acquisito YouTube nel 2006 e Music Key è la naturale evoluzione del servizio. Non a caso, parlando di Listen Now nelle ricerche, abbiamo ricordato come il portale permetta già d’acquistare gli MP3 dei video in riproduzione. Associare questa possibilità all’ascolto in streaming con Play Music è una scelta razionale e che non dovrebbe portare a due piattaforme separate.

Photo Credit: Alisher Hasanov via Photopin (CC)