Nove anni fa, il 23 aprile 2005, Jawed Karim caricava il primo video su YouTube: Me at the zoo — a poche settimane di distanza dal lancio della piattaforma (avvenuto il 15 febbraio dello stesso anno). Quello che conosciamo oggi è un servizio molto diverso, passato a Google per 1,65 miliardi di dollari il 10 ottobre del 2006. Nel tempo, YouTube è diventato un sinonimo dei filmati online… quasi un sostituto della televisione, dove nascono fenomeni “virali” e star internazionali. Basti pensare a PSY, arrivato dalla Corea del Sud.

Gangnam Style, di cui sono state girate diverse parodie – come quella dedicata a NoSQL – è soltanto un esempio di quanto YouTube abbia cambiato la fruizione dei video sul web. È proprio qui che Justin Bieber ha raggiunto la popolarità e altri artisti affermati, da Jennifer Lopez a Lady Gaga, hanno consolidato la propria. Ciò nonostante, YouTube ha ancora molta strada da fare per cambiare definitivamente le abitudini dei consumatori e convincerli a spegnere la TV. Soprattutto in Italia, dove la banda larga non è mai una garanzia.

Quali sono i dieci video più visti della storia, dal 2005 ad oggi? Abbiamo già citato Gangnam Style, cui seguono Baby ft. Ludacris di Justien Bieber e On The Floor ft. Pitbull di Jennifer Lopez. La maggioranza dei filmati in classifica è costituita da videoclip: una conferma del fatto che lo streaming musicale è tuttora appannaggio di YouTube — e non di servizi come Spotify. L’accordo con VEVO è stato determinante, in questo senso, e lascia pensare che prima o poi Google proporrà delle sottoscrizioni dedicate alla piattaforma.

photo credit: jm3 via photopin cc