Che le più grandi aziende tech al mondo inizino a preoccuparsi del panorama degli assistenti vocali. Parliamo dunque di Apple con Siri, Google con Google Now, e Microsoft con Cortana. Si tratta di tre sofware di assistenza agli utenti che si mostrano in continuo sviluppo, con Cortana che verrà anche introdotto nel prossimo sistema operativo Microsoft per desktop, ovvero Windows 10. Tale panorama sta per arricchirsi ulteriormente, dato che sencondo i più recenti rumors, anche Yahoo starebbe progettando un proprio assistente vocale, proprio per competere con le potenze in precedenza citate.

L’indiscrezione è riportata da Phone Arena, secondo cui Yahoo starebbe dunque preparando il lancio di un proprio software assistente vocale, il cui nome potrebbe essere Index, azione con la quale potrebbe riprendere la rincorsa a Google tra i motori di ricerca più utilizzati. Il piano per l’introduzione nel mondo degli assistenti vocali sarebbe stato svelato direttamente da Marissa Mayer, CEO di Yahoo, affermando la volontà dell’azienda di entrare a far parte del gioco sin’ora gestito dalla trinità Siri, Google Now, Cortana. Tre software molto differenti tra loro, e anche molto diversi dalla tipologia di software che li hanno preceduti, dunque un panorama in continua mutazione che favorirebbe secondo il CEO l’inserimento di altri concorrenti.

Sicuramente non sarà una sfida facile per Yahoo, mettersi contro tre software con tale blasone, ma dalla sua parte c’è un’esperienza acquisita in anni di lavoro nel settore tech, e il fatto che l’azienda non è nuova a progetti nel mobile, dato che per esempio ha acquisito oltre un anno fa Aviate, launcher per Android. Chissà cosa avrà in progetto Yahoo per stupire e catturare quanti più utenti possibile con Index, di cui una prima versione pilota potrebbe apparire già nei prossimi mesi del Q2 2015, sottoforma di app per smartphone.