Yahoo! News, da ieri, ha un nuovo design responsivo: disponibile per alcuni utenti statunitensi, è stato concepito essenzialmente per unificare il layout del portale. Inoltre, il restyling apporta delle modifiche alla personalizzazione delle notizie… avvicinandosi, guarda caso, alle funzionalità di Google News. Non voglio soffermarmi su quest’aspetto, specie perché gli Italiani potrebbero avere accesso a una nuova Yahoo! Notizie soltanto fra qualche mese. È proprio il design in sé a intrigarmi, da un punto di vista commerciale.

Yahoo! è un’azienda enorme, attiva dal 1995 – due anni prima di Google – ed essenziale nell’evoluzione del web. Molti strumenti che oggi sono dati per scontati arrivano dai programmatori di Yahoo!, ma l’immagine del portale sembra ancorata agli anni ’90. Marissa Mayer, a prescindere dall’anagrafe, vuole rinnovare l’aspetto di Yahoo! perché possa competere col design dei concorrenti. Può apparire banale, però la “confusione” generata sul branding di Microsoft è stato uno dei motivi dello scarso successo avuto finora da Windows 8.

Cosa c’entra Windows 8 e perché il nuovo design di Yahoo! News è tanto importante? Beh, un marchio dev’essere immediatamente riconoscibile dai consumatori e i siti web sono una “vetrina” da non sottovalutare. Come quello di Microsoft, il portale di Yahoo! è costituito da numerose sezioni che – nell’aspetto – possono sembrare del tutto scollegate. Redmond ha fatto un ottimo lavoro, secondo me, nel passaggio al nuovo stile minimalista e la Mayer vuole riproporre la stessa unificazione. È appena l’inizio, ma promette davvero bene.