@yahoo delivers #bestoftheweb“. Questo è il titolo di un post pubblicato da Marissa Mayer sul blog di Yahoo! per annunciare l’integrazione fra le news del portale delle informazioni provenienti da Twitter. È nella stessa direzione che va letto il tentativo di acquistare Tumblr di cui ci aveva raccontato ieri Alessio Biancalana. Ora però è venuta fuori la cifra: 1,1 miliardi di dollari. Più di quanto Facebook ha speso un anno fa per Instagram.

Non è il primo acquisto di Marissa da quando è a capo del colosso americano che è stata chiamata a salvare. In precedenza il nuovo CEO ha comprato diverse app (come Summly e Astrid) per cifre decisamente piccole a confronto. L’acquisto di Tumblr si sposa benissimo con il rilancio di Flickr, ma le due cose non sono strettamente collegate.

La strategia di Marissa è piuttosto semplice: puntare ai giovanissimi. Inoltre, Tumblr è una piattaforma basata sui contenuti generati dagli utenti e in grado di attirare oltre 168 milioni di utenti unici ogni mese. Portare i 107.8 milioni di blog all’interno di Yahoo sarebbe decisamente un colpaccio. Per portarlo a termine Marissa avrebbe garantito a David Karp, fondatore del network, ampia autonomia nella gestione del social e un supporto per quanto riguarda la monetizzazione attraverso la pubblicità.

Il valore di Tumblr è stato stimato recentemente in 800 milioni di dollari. I ricavi del 202 erano attorno ai 13 milioni di dollari, ma si stima che possa raggiungere i 100 milioni di dollari quest’anno, grazie anche all’introduzione della pubblicità che fino a poco tempo fa era bandita dal sito.

Lunedì è previsto l’annuncio. Ammesso e non concesso che davanti a una tale offerta Zuck si sia arreso. Vediamo che ci racconteranno.