Ieri, il Consiglio d’Amministrazione (CdA) di Yahoo! ha approvato l’acquisizione di Tumblr proposta da Marissa Mayer per una cifra pari a $1,1 miliardi. David Karp, il creatore della piattaforma, avrebbe “ceduto” all’offerta: resterà in Yahoo! per quattro anni, oltre a ricevere una grossa percentuale dalla transazione. Molti non capiscono perché la Mayer avrebbe così fortemente voluto Tumblr e io sono fra loro, benché riconosca la qualità del servizio. Ha guadagnato appena $13 milioni dalla pubblicità sulla dashboard, nel 2012.

Nel 2013, però, potrebbe arrivare a guadagnare $100 milioni. Una cifra che a Yahoo! farebbe davvero comodo, se non dovesse spendere dieci volte tanto per ottenerla. Investire in Tumblr è un azzardo, ma la Mayer non è una sprovveduta. Grazie alla piattaforma, infatti, Flickr potrebbe tornare a competere con Facebook e Instagram sulla condivisione delle fotografie. Oggi è previsto un altro annuncio, che riguarda proprio il servizio: a differenza dei concorrenti, Flickr ha un solido modello di business, che potrà essere rilanciato.

Yahoo! è un grande distributore di contenuti e Tumblr dichiara 107,8 milioni di tumblog con 50,6 miliardi d’interventi che hanno generato 117 milioni di visite in aprile. Yahoo! è tra le prime concessionarie a proporre un design responsivo sulle inserzioni pubblicitarie, Tumblr è stata fra i pionieri del mobile: ha integrato dei modelli personalizzabili, per leggere i tumblog da tablet e smartphone, in anticipo su Blogger e WordPress.com. Se l’accordo fra le aziende avrà avuto un senso, potremo determinarlo soltanto in seguito.

Photo Credit: David Karp via Photo Pin (CC)