Xiaomi ha presentato Mi Band Pulse, il nuovo fitness tracker economico di ultima generazione dotato di cardiofrequenzimetro, funzionalità attesa da tempo. Si tratta della seconda generazione del famoso indossabile low cost che è stato apprezzato da buona parte degli utenti per il prezzo vantaggioso e le funzionalità offerte.

Xiaomi Mi Band Pulse è l’evoluzione della prima versione ed è dotata di sensore per il monitoraggio del battito cardiaco. Rispetto al precedente modello, Mi Band Pulse è leggermente più lungo e più pesante, dal momento che misura 37 x 13.6 x 9.9 millimetri e pesa 5.5 grammi. La grande novità, tuttavia, è il cardiofrequenzimetro che permetterà agli utenti di utilizzarlo per monitorare quotidianamente il battico cardiaco. In questo modo, il fitness tracker di Xiaomi entra all’interno di un segmento di mercato in grande crescita. Oltre alle funzionalità di monitoraggio dell’attività fisica, della qualità del sonno e non solo, adesso è possibile vedere all’interno dell’app dedicata il livello dei battiti in tempo reale.

All’interno del case di Mi Band Pulse certificato IP67, per resistere a immersioni in acqua fino a 30 minuti a un massimo di un metro di profondità, troviamo un modulo Bluetooth 4.0, un mtore della vibrazione e una batteria da 45 mAh. Allo stesso tempo, Xiaomi ha aumentato anche il livello di resistenza del cinturino.

Per quanto riguarda l’autonomia massima offerta dalla batteria, Xiaomi stima circa 20 giorni, livello inferiore rispetto al Mi Band a causa del sensore per il monitoraggio del battito cardiaco. Infine, per quanto riguarda il prezzo, Mi Band Pulse viene venduta in Cina a 99 yuan che al cambio attuale sono circa 15 euro.