Xiaomi ha annunciato il nuovo smartphone Android Mi5c. trattasi di un prodotto molto importante per l’azienda cinese perchè è il suo primo modello dotato di un processore realizzato direttamente in casa. Xiaomi Mi 5c, infatti, adotta la CPU Surge S1, octa-core 64-bit (2,2 GHz quad-core Cortex A53 + 1,4 GHz quad-core Cortex A53) realizzata con Pinecone. Le altre specifiche tecniche parlano di un display da 5,15 pollici, di una GPU Mali-T860, di 3GB di memoria RAM, di 64GB di flash storage, di una fotocamera posteriore da 12MP, di un modulo anteriore da 8MP, di tutti quei sensori oggi immancabili, di una batteria da 2.860 mAh e di Android Marshmallow con interfaccia MIUI 8.

Ma come si è evidenziato in apertura, il pezzo pregiato dello smartphone Xiaomi Mi 5c è il nuovo processore Surge S1 da cui tutti si aspettano molto. Le aspettative verso questo brand sono molto alte e gli utenti sia spettano una soluzione tecnica performante alla pari dei più diretti competitors come Mediatek e Qualcomm.

Sarà, dunque, molto interessante scoprire come si comporterà il nuovo processore sia nei benchmark che nell’utilizzo reale, anche in termini di consumi energetici. Il dato oggettivo, comunque, è che Xiaomi sta diventando grande e si sta attrezzando per poter realizzare tutto in casa, una scelta che in futuro potrebbe portare ad interessanti novità.

Xioami, comunque, ha sottolineato le grandi prestazioni del nuovo processore e le capacità fotografiche di questo modello. Xiaomi Mi 5c sarà venduto in Cina nei colori Rose Gold, Black e Gold a 1.499 yuan, cioè circa 205 euro. In Europa probabilmente arriverà grazie agli importatori.

Accanto a questo modello, Xiaomi ha anche annunciato Redmi 4X, una nuova proposta di fascia bassa con processore Qualcomm Snapdragon 435 e display da 5 pollici HD.