Anche la cinese Xiaomi si appresta ad approdare nel mercato degli smarwatch rilasciando uno smarwatch low cost pronto a impensierire il top seller di settore Apple Watch.

Liu De, cofondatore e vice presidente della società cinese, ha fatto sapere che lo smartwatch Xiaomi Mi sarà disponibile sugli scaffali dei negozi verso la fine del secondo trimestre dell’anno (probabilmente verso giugno). Il prodotto verrà presentato dalla società il 10 maggio, in occasione di un evento ad hoc.

Se da un lato Xiaomi Mi è in procinto di aggredire il mercato, è già disponibili invece il Mi Bunny, smartwatch per bambini che permette ai genitori di tenere sotto controllo i movimenti dei loro piccoli, disponibile al prezzo di 50 dollari. Con questo dispositivo i bambini possono fare e ricevere chiamate e inviare segnali di SOS. Presente anche il modulo GPS che fornisce la posizione dei pargoli ai genitori, i quali possono impostare un’area limitata oltre la quale il device lancia l’allarme.

Per quanto riguarda lo status quo, secondo Strategy Analytics, Apple Watch ha perso qualche fetta di mercato nel corso di quest’anno, passando dal 63% del 2015 al 52% in questo primo trimestre. In totale gli orologi intelligenti venduti nel periodo gennaio-marzo hanno raggiunto i 4,2 milioni di unità, praticamente il triplo rispetto agli 1,3 milioni del primo trimestre 2015.

Oltre al primo smartwatch, Xiaomi sta per commercializzare anche Mi Band 2, nuova versione dello smartband della società cinese, per la prima volta con uno schermo, che raggiungerà probabilmente gli scaffali nel mese di maggio.