Xbox One X, sulla carta la più potente console di sempre. Una macchina da gaming capace di portare la grafica e la fluidità dei videogiochi Xbox One ad un nuovo livello grazie con 4K, HDR e 60fps, ma ad un prezzo non proprio popolare di 499 euro. Questo lo sa bene anche Microsoft che, infatti, nella persona del numero uno della divisione Xbox Phil Spencer fa sapere che Xbox One X sarà per una nicchia di videogiocatori e non per tutti.

Phil Spencer ha precisato che, secondo le previsioni societarie, si aspetta di vedere più console Xbox One S rispetto Xbox One X poiché quest’ultima è stata pensata per una fascia di mercato più alta e quindi commercialmente parlando meno ampia. Secondo il boss di Xbox alla maggior parte dei videogiocatori non interessa il 4K e avere una grafica superiore, ma semplicemente prendere in mano il gamepad e giocare, divertirsi, pensando più che altro a risparmiare. Per questo motivo Xbox One S, con il suo prezzo contenuto, avrà probabilmente un maggior successo commerciale rispetto alla più performante – ma cara – Xbox One X. Almeno secondo le previsioni di Spencer.

Xbox One X non se la faranno sicuramente sfuggire i giocatori più esigenti, che in un videogioco si focalizzano su ogni aspetto, come la grafica e la fluidità e senza badare troppo al portafoglio. Parallelamente, a confermare questa visione, Microsoft ha già spiegato che con Xbox One X non si aspetta di generare profitti.

Xbox One X sarà disponibile sul mercato dal 7 ottobre. Ricordiamo la scheda tecnica della console: risoluzione 4K nativa e 60 frame per secondo grazie ad un processore Custom x86 con frequenza di 2,3GHz con GPU con 40 unità da 1172 MHz che genera 6 teraflops di potenza, 128 GB di RAM GDDR5 e larghezza di banda della memoria 326 GB/s. Disco fisso da 1TB e lettore 4K blu-ray.