Microsoft ha iniziato ad inviare gli inviti a partecipare ai test di Windows 10 per Xbox One a tutti i membri iscritti al programma Preview della console next generation. Avviando la console, gli utenti potranno scegliere se partecipare a questo programma “avanzato”, oppure rimanere nel programma Preview classico e continuare a ricevere i canonici update per l’attuale piattaforma in attesa del rilascio definitivo di Windows 10 che dovrebbe avvenire nel mese di novembre.

Aderendo al programma Windows 10, gli utenti non riceveranno, però, immediatamente la build della nuova piattaforma. Microsoft ha già fatto sapere che la sua intenzione è quella di selezionare inizialmente un ristretto numero di utenti tra quelli che in passato sono stati tra i più attivi nel partecipare allo sviluppo degli update per la console. Con il rilascio delle build successive, la casa di Redmond inizierà ad allargare progressivamente la platea dei tester.

Questa cautela è comprensibile. Attualmente, Windows 10 per Xbox One è ancora in fase di sviluppo e non mancano i bug che potrebbero compromettere l’esperienza d’uso della console. Microsoft ha, proprio per questo, rilasciato una sorta di change log in cui sono specificati tutti i problemi noti della prima build della nuova piattaforma. L’elenco è davvero lunghissimo e comprende problemi nell’esecuzione di alcuni giochi ed applicazioni ed addirittura nell’utilizzo di alcune periferiche. La casa di Redmond sottolinea, anche, che per risolvere alcuni bug gli utenti potrebbero essere costretti ad effettuare un hard reset della console.

Dunque, l’esortazione è quella di aderire al programma solo con cognizione di causa ben sapendo che le prime build di Windows 10 potrebbero compromettere drasticamente l’esperienza d’uso della console