Ennesimo virus di tipo trojan che ha colpito ben 800 applicazioni presenti sul Google Play Store. Stiamo parlando del virus Xavier – proprio come il personaggio degli X-men – che è riuscito ad inserirsi all’interno delle applicazioni colpite in maniera surrettizia e generando poi milioni di download.

Ovviamente, come la maggior parte dei trojan horse, anche Xavier aveva come obiettivo quello di trafugare i dati sensibili dell’utente Android colpito apparendo come una libreria di una pubblicità appartenente ad una piattaforma pubblicitaria di terze parte e non Google AdSense. Fortunatamente il trojan Xavier è stato debellato dalla sicurezza di Google ormai un mese fa, ma ormai i dispositivi infettati sarebbero probabilmente milioni.

Il nostro consiglio, come sempre, è quello di scaricare solamente applicazioni realizzate da software house molto popolari e installare un buon antivirus sul proprio smartphone.

E in Italia? Se siete utenti Android italiani potete dormire sonni tranquilli: andando ad analizzare i dati di infezione del trojan Xavier, infatti, si evince che il virus ha colpito soprattutto l’area del sud est asiatico: Vietnam (23,27%), Filippine (19,14%), Indonesia (8,23%), Thailandia (6,66%), Taiwan (5,36%) e 37,34% altri paesi.