Fra una settimana a San Francisco Apple dovrebbe presentare parecchie novità che mai come quest’anno potrebbero sorprendere i propri fan. Ieri l’azienda di Cupertino ha rilasciato la nuova app WWDC 2013 per seguire l’evento, dando un’assaggio di quello che sarà il nuovo stile flat di iOS 7, uno dei prodotti più attesi.

Proprio l’attenzione posta da Apple a iOS 7 potrebbe essere un indizio di una notizia spiacevole: niente update per OS X. O meglio, Mountain Lion probabilmente verrà messo da parte per un nuovo sistema operativo capace di aumentare l’integrazione fra desktop e mobile, ma non si tratterà di nulla di rivoluzionario. D’altra parte si tratta di un evento per gli sviluppatori e qualcosa circa il sistema desktop Apple è quasi obbligata a presentarlo. Circa il nuovo sistema operativo sono però circolate davvero poche voci. Inoltre Apple ha dirottato parte degli ingegneri del team desktop sul mobile per dare un aiuto a Jony Ive, incaricato di ridisegnare iOS.

Che qualcosa di nuovo lato desktop sia in arrivo lo confermerebbero anche i primi rumor circa un aggiornamento della linea MacBook. Difficile pensare anche qui a grandi novità: potrebbe trattarsi dei nuovi processori Intel così come l’arrivo dei display retina sui MacBook Air. In ogni caso, se pensate di comprare un MacBook, aspettate un attimo.

Di Apple TV così come di iWatch probabilmente non si parlerà. Ci sono però forti aspettative per quanto riguarda il nuovo iPhone 5S, dato per scontato che l’iPhone 6 dovrebbe essere roba del prossimo anno. Si potrebbe ipotizzare anche il lancio di una versione economica dell’iPhone, con materiali in plastica o simili al posto del vetro, ma non ci farei troppo affidamento. Che senso avrebbe infatti lanciare in pompa magna un nuovo sistema operativo per mobile insieme a un prodotto di fascia bassa? Più probabile che arrivi l’annuncio dell’iPhone 5S: d’altra parte nessun iOS viaggia da solo, no?

Tenete a mente anche la musica. Apple avrebbe già firmato accordi con Warner e Universal e pare sia in procinto di lanciare un nuovo servizio dedicato alla musica, clone di Spotify. Se non fosse che iTunes è stato aggiornato di recente, mi verrebbe da pensare a una nuova versione di questo. Potrebbe invece trattarsi proprio di una nuova app, per desktop e mobile.

In ogni caso, allacciate le cinture di sicurezza: si parte lunedì prossimo, appuntamento alle 19 italiane.