Wunderlist è un moderno to-do per  iPhone, Android, Windows, Mac e Web. Dopo aver visto il recente articolo di Android Police riguardo quest’app, mi sono cimentato a provarla e la prima parola dopo l’avvio è stata: wow. Ho provato la versione per  Android e sono rimasto piuttosto soddisfatto, tanto che ho mandato in pensione Tasks, una delle mie app preferite.
Il primo impatto con Wunderlist è stato ottimo, mi ha colpito subito la bellissima UI e la fluidità. Giocandoci un po’ sono riuscito ad apprezzare maggiormente la UI proprietaria (sono un fan di Holo), a comprendere il funzionamento delle liste, a personalizzare al massimo l’app e ad apprezzare il lavoro basato sul cloud che c’è dietro questo ottimo servizio.
L’app, durante il primo avvio richiede la creazione di un account ad hoc, prima di creare il nostro account però potremo scorrere direttamente dall’app le immagini dimostrative per il servizio. Per chi volesse solamente provare Wunderlist senza creare un account potrà farlo, saranno però disabilitate le funzionalità legate al cloud.
A differenza per esempio di Promemoria di Apple, Wunderlist non è solo un’app ma è un servizio, utilizzabile non solo tramite il dispositivo ma anche via web e OS desktop. Se avete sempre da fare e avete bisogno di ricordare i vostri impegni anche quando siete al PC, Wunderlist vi sarà sicuramente d’aiuto.
A questo punto arriva la fatidica domanda: perché usare Wunderlist? Perché:

  • è gratis e disponibile sul Play Store;
  • permette di sincronizzare i nostri impegni via cloud;
  • è collaborativa, qualora dimenticassimo qualcosa, un collaboratore appositamente designato potrebbe aggiungerlo da remoto;
  • è fluida e intuitiva.

Visto che le immagini valgono più di mille parole, ecco il video dimostrativo di Wunderlist: