Vecchie cause contro la Microsoft per colpa di Word.
La causa intentata dalla Novell contro la Microsoft basa le sue teorie secondo le quali WordPerfect non è mai riuscito a sfondare nel settore degli elaboratori di testi a causa di Windows 95.
La causa intentata dalla Novell è iniziata nel 2004, la causa prevede un risarcimento contro l’azienda di Redmond per danni.

Per capire la dinamica della causa si deve tornare indietro di molti anni, periodo in cui come sistema operativo dominava Windows 95, ma invece che il solito pacchetto di Office per l’ufficio la maggior parte degli utenti utilizzava WordPerfect, questo non piaceva molto allo Zio Bill che voleva mettere le sue “zampe” sul mercato degli elaboratori di testi per uffici.

Per “bloccare” la crescita commerciale di WordPerfect la Microsoft adotta uno stratagemma degno della sua fama, non riuscendo a superare la qualità del concorrente con i suoi prodotti, nel 1994 venne commercializzato un nuovo sistema operativo incompatibile con WordPerfect, che di fatto causò la prematura scomparsa del software.

Per capire se la ricostruzione ideata dagli avvocati della Novell fosse reale, i giudici (giustamente) hanno chiamato come testimone l’unico uomo che potrebbe sapere la verità, Bill “Zio” Gates.
Bill Gates interrogato dai giudici ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Abbiamo lavorato durissimo per la creazione di Word, è stato il progetto più stimolante e impegnativo che abbiamo mai affrontato, e Word ha vinto perché era un prodotto superiore“.

Quasi sicuramente la causa si trasformerà in una bolla di sapone, ma intanto il dubbio è stato insinuato.