Bye bye Windows XP. Sei stato con noi tanto, tantissimo tempo. Per tanti di noi il nome di Windows è legato al tuo marchio. Microsoft oggi ha confermato che il prossimo 8 aprile 2014 staccherà la spina. Niente più supporto. Niente più aggiornamenti automatici per la sicurezza. Niente di niente più. Sarà ancora possibile continuare ad utilizzare Windows XP una volta terminato il supporto, ma sarà un po’ come uscire di casa e lasciare la porta aperta. Fuori è pieno di virus, malware & co che non vedono l’ora di infilarsi.

Usare un antivirus aggiornato su un sistema operativo non supportato può sembrare una soluzione, ma non è la migliore idea dal punto di vista della sicurezza. Se avete un vecchio computer e volete continuare a usarlo, meglio allora puntare su Linux, magari Ubuntu (nel link il nostro corso gratuito) che è davvero facile da usare.

Da quel giorno del 2001 in cui debuttasti con il tuo claim, eXPerience, tutto è cambiato. La user experience a cui facevi riferimento oggi è una cosa completamente diversa. Però tu saresti orgoglioso di Kinect. Eppure non possiamo fare a meno di cercare il desktop, i tuoi sfondi rassicuranti e soprattutto quel bottone start al quale ci siamo così legati da non poterlo più abbandonare. È la fine di un’epoca. E tu passi alla storia come l’unico sistema operativo migliore dei suoi successori. L’unico per cui è stato offerto il downgrade a chi comprava un nuovo PC.

Informazione utile dal comunicato stampa di Microsoft: Per aiutare le organizzazioni che stanno effettuando la migrazione, Microsoft si impegna a rendere disponibili per Windows XP fino al 14 luglio 2015 le signature anti malware dei suoi sistemi antivirus per prodotti enterprise quali System Center Endpoint Protection, Forefront Client Security, Forefront Endpoint Protection e Windows Intune running e per prodotti consumer come Microsoft Security Essentials.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+