Ieri era l’ultimo giorno ufficiale del supporto di Microsoft a Windows Vista. A partire da oggi, dunque, il vecchio sistema operativo di Microsoft non sarà più supportato. Questo significa che gli utenti potranno sempre continuare ad utilizzarlo senza problemi ma non riceveranno più alcun aggiornamento, soprattutto quelli importanti concernenti la sicurezza. Dunque, adesso, chi utilizza ancora Windows Vista sarà sempre di più esposto a problemi di sicurezza. Un problema non da poco se il PC è utilizzato a fini professionali.

In ogni caso, questo problema non dovrebbe riguardare che poche persone visto che l’attuale market share di Windows Vista è davvero modesto. Persino il più vecchio Windows XP possiede, oggi, più utenti.

Il suggerimento, dunque, è quello di passare ad un sistema operativo più recente come Windows 7 o Windows 10. Windows Vista nasce nel 2007 come una piattaforma innovativa caratterizzata da una nuova interfaccia utente. Il peso eccessivo ed alcuni problemi di funzionalità non hanno, però, fatto apprezzare il sistema operativo agli utenti che non hanno voluto adottarlo. Windows Vista, infatti, è stato uno dei peggiori Windows di sempre.

Microsoft rimediò parzialmente nel 2009 con un Service Pack ma la svolta arrivò solamente con Windows 7 che ancora oggi è il sistema operativo più utilizzato.