Giugno è stato un mese molto interessante in merito alla presentazione dei “ritrovati” tecnologici. La Apple ha lanciato i suoi prodotti durante il Wdc dell’11 giugno. Google, invece ha ancora qualche giorno per portare alla luce le novità. Oggi parliamo di Microsoft.

L’azienda di Redmond si trova a dover presentare i suoi nuovi gioielli di casa tra la presentazione della Apple e quella di Google. In primo piano ci sono il tablet Surface e Windows Phone. Del tablet abbiamo già parlato un po’, mentre è stato trascurato il nuovo sistema operativo mobile.

Windows Phone 8 ha un nome in codice: Apollo. Le sue caratteristiche grafiche, il design per intenderci, è molto simile a Windows Phone 7. Quel che cambia è il kernel che sarà Windows Nt, lo stesso che gira su desktop e laptop.

Tra qualche mese, in autunno, il nuovo sistema operativo mobile farà il suo ingresso con smartphone Nokia, Samsung, Haawei e Htc ma chi ha un telefono con Windows Phone 7 o con la versione 7.5 del sistema operativo mobile, non potrà aggiornare il dispositivo alla nuova versione.

La scelta di Microsoft testimonia l’interesse dell’azienda nella competizione con Apple e Google. Il kernel, in più, darà spazio alle funzionalità dedicate agli utenti business, una cosa che non esisteva nel WP7 (immagine in copertina).