Diverse persone mi hanno accusato di aver bocciato il Nokia Lumia 1020 senza neppure averlo provato. Come ho scritto però il motivo della mia bocciatura riguarda l’assenza di app all’interno del Windows Phone store, come avevo già accennato nella mia recensione del sistema operativo di Microsoft. Purtroppo spesso il fazioso è colui che muove queste critiche, pur senza volerlo essere. Ecco dunque un po’ di app che mancano.

Partiamo da quelle per la fotografia. Sorvoliamo sull’assenza di Instagram, e su quella di Flickr (l’app c’è, ma l’ultimo aggiornamento è di marzo 2012), ma non su quella di tutte le app di Mike Hardacker (6×6, 6×7, Pureshot e 645 PRO) che sono le migliori in circolazione quanto a capacità di sfruttare al massimo le caratteristiche della fotocamera di iOS (leggetevi la mia recensione di Pureshot). Di Hipstamatic non c’è traccia, anche se gli utenti di Windows Phone avranno l’opportunità di dilettarsi con Oggl addirittura con un’app in versione speciale. Considerando lo scarso uso che ne fanno gli utenti di Hipstamatic, non direi che si tratta di una grande soddisfazione. Se arriva Hipstamatic ne riparliamo. Non ci sono poi app per l’editing come Filterstorm, Photoshop (c’è un fake) o Snapseed, queste ultime oramai presenti anche su Google Play. Piccola parentesi: Snapseed non c’è perché mancano tutte le app di Google, da Gmail a Maps passando per Youtube di cui Microsoft ha fatto un viewer mandando per altro in bestia Google. E già che divaghiamo, ricordatevi che neppure Facebook ha fatto l’app per Windows Phone: anche in questo caso infatti è dovuta essere Microsoft a riparare (quindi non c’è l’app Facebook Camera), anche dovrebbe arrivare a breve l’app ufficiale. Di Vsco Cam temo che gli utenti di WP non ne sentiranno mai parlare, come di quelle app dedicate alla fotografia in bianco e nero come Hueless o Mpro. Magari per Camera+, Pro Camera o Camera Awesome si potranno trovare dei sostituti, così come per scattare foto in HDR, ma appunto sempre di sostituti si tratta. Non parliamo neppure delle app per il fotoritocco come Touch Retouch, Anticrop, Photostation o Blender.

Chi sceglie WP8 si consolerà con altro. Certo, non con Textexpander, Waze, Uber, Tweetbot, Hangouts, Todoist, Udemy, Pocket, Instapaper, Huffington Post, Sport Mediaset, TechBrowser, Digg, Reeder, Feedly, Flipboard (arriverà presto però), Prismatic, AlienBlue, Stereomood, Buffer, Iftt, Simplenote, Byword, Writing Kit e qualche gioco di cui non sono esperto, però ci sono Foursquare, Twitter, Amazon, Whatsapp, Zite e mille sostituti o cloni fra cui magari si nascondo gioielli.

Per carità, ribadisco che Windows Phone è un ottimo sistema operativo, ma i sistemi operativi sono morti e la differenza la fanno le app. Certo, 41 megapixel di fotocamera con ottiche Carl Zeiss mi piacerebbe anche a me averle sul mio smartphone, ma non sono disposto a rinunciare a quanto sopra.