Uno dei tanti motivi per cui a Febbraio ho acquistato un Nokia Lumia 620 è la politica di aggiornamenti pubblicizzata da Microsoft: aggiornamenti rapidi, costanti e gestiti direttamente da Microsoft stessa. Molto in stile Apple, devo ammetterlo. Di base è un’ottima idea. Secondo quanto riportato da un rumor da WPCentral, ritenuto sufficientemente affidabile, Microsoft starebbe pensando di dividere l’operazione di aggiornamento dei vari terminali con gli operatori telefonici.

L’incubo ricomincia. La modalità di distribuzione degli aggiornamenti a mò di Android quindi potrebbe arrivare già a partire dal rilascio successivo ad Amber, la cosiddetta GDR2, che arriverà a Luglio su tutti i Windows Phone 8. La mossa di Windows Phone mi spaventa. Perdere un privilegio così importante come quello degli aggiornamenti gestiti da Microsoft stessa potrebbe essere un autogol clamoroso. Immagino già come gli operatori inizieranno a estromettere i dispositivi entry level dagli aggiornamenti e sarà tutto punto e a capo e tornerà a dominare la frammentazione.

Questa mossa non mi piace e spero che ciò che viene riportato da WPCentral sia un rumor e rimanga tale. Ritengo che sarà così anche perché proprio qualche mese fa aveva annunciato una seria politica di aggiornamenti.

photo credit: John.Karakatsanis via photopin cc