Microsoft è pronta a fare debuttare il prossimo 17 ottobre la sua piattaforma di Windows Mixed Reality. In quella data, inizieranno ad essere commercializzati anche i primi visori prodotti da aziende come HP ed Acer con prezzi competitivi a partire da 299 dollari. A destare molto interesse su questa piattaforma che unisce la realtà virtuale e la realtà aumentata, l’accordo tra Microsoft e Valve per portare Steam all’interno della piattaforma. Purtroppo, però, Steam non ci sarà al day one e nemmeno subito dopo. Il sito tedesco ComputerBase ha, infatti, confermato che Greg Sullivan di Microsoft ha dichiarato che l’attesa per poter trovare Steam all’interno della Mixed Reality sarà ancora lunga.

Non ci sarebbe nessun problema ma il motivo di questa lunga attesa sarebbe solamente da ricercarsi nel fatto che l’accordo tra le due società è molto recente e che quindi i lavori di integrazione sono appena iniziati.

Non è chiaro quali possano essere le tempistiche ma l’attesa sarà sicuramente lunga. Trattasi sicuramente di un peccato. La disponibilità di Steam nella piattaforma di Mixed Realuty sin dall’inizio avrebbe migliorato di molto l’appeal della piattaforma, mentre l’annuncio che l’attesa, sarà, invece, lunga, potrebbe addirittura penalizzare il debutto dei primi visori.

Molti utenti, infatti, potrebbero voler aspettare il debutto di Steam prima di investire nella piattaforma di Microsoft. Sicuramente nel corso delle prossime settimane se ne saprà molto di più.