Threshold, il nome in codice di quello che potrebbe essere distribuito come Windows 9, dovrebbe uscire con un’anteprima pubblica già dal mese di settembre — o, al più tardi, in ottobre. La fonte dell’indiscrezione non intende essere nominata e, al solito, Microsoft non ha voluto commentare: il rumor è piuttosto credibile perché seguirebbe la programmazione della società di Redmond, che nello stesso periodo del 2011 aveva pubblicato una prima versione sperimentale di Windows 8… come ci ricorda la “solita” Mary Jo Foley su ZDNet.

Windows 9 rappresenterà già la versione unificata che Satya Nadella ha promesso su tutti i device, da Surface Pro 3 ai Lumia di Microsoft Mobile? Difficile a dirsi – posto che il sistema operativo dovrebbe essere presentato ufficialmente in aprile, durante il BUILD 2015 – perché l’avanzamento dei lavori non può essere tanto maturo: l’acquisizione di Nokia è recente e proporre subito un aggiornamento anche per Xbox One potrebbe rappresentare un problema. Tuttavia, sappiamo quali saranno le caratteristiche principali di Threshold.

A partire dai desktop virtuali, sulla falsariga di Mac OS X e Linux, che sostituiranno le Charms Bar e cambieranno l’aspetto del tasto Start — ridotto nelle dimensioni. È probabile che i programmi per il desktop siano integrati nei Tile come le app di Windows RT 8.1 e che aumentino le funzionalità legate alla presenza di mouse e tastiera sui computer che non prevedono il multi-touch com’è stato con Windows 8.1 Update al BUILD 2014 [vedi gallery] comunque non dovremo attendere ancora molto per provare il nuovo sistema operativo.

Photo Credit: Sinchen Lin via Photopin (CC)