Windows 8.1 Update 1, il primo Feature Pack del nuovo sistema operativo, è stato distribuito agli OEM per essere preinstallato sui prossimi computer in vendita. A rivelarlo è il “solito” leaker russo WZor, che ipotizza la disponibilità globale dell’aggiornamento in aprile – per il Tech Tuesday. Le caratteristiche dell’update sono confermate, rispetto alle indiscrezioni che avevo pubblicato alla fine di gennaio: l’accesso diretto al desktop sarà attivo a livello predefinito, ma ciò è previsto soltanto per le nuove installazioni.

È interessante notare come la strategia dei rilasci di Microsoft segua l’esempio di quella adottata da Canonical per Ubuntu: un secondo aggiornamento sarà disponibile in ottobre, prima che arrivi Windows 9 nell’aprile del 2015. Sono sei mesi di distanza fra un upgrade e l’altro, sempre ad aprile e ottobre. Coincidenze a parte, escluderei che nello stesso periodo possa arrivare Windows 8.1 with Bing – che dovrebbe essere gratuito per tutti. La rapidità del cambiamento è da sé una notizia positiva che accolgo con grande curiosità.

I requisiti minimi per installare Windows 8.1 Update 1 sono di 1Gb di RAM e 16Gb di spazio libero sull’hard disk e quindi non dovrebbe comportare enormi problemi di compatibilità, per la maggioranza dei computer. Ricordate quanto bisognava aspettare perché Microsoft aggiornasse Windows? Rispetto al passato, pur procedendo per gradi l’azienda ha iniziato a rispettare un ciclo di rilascio molto più rapido che – sebbene in parte riduca le nuove scelte di design – inizia a convincermi. Spero di poter provare presto l’aggiornamento.

Photo Credit: Vernon Chan via Photo Pin (CC)