Non è ancora Windows 9, che arriverà soltanto nel 2015, ma l’aggiornamento reperito dal blogger WZor offre un’anteprima dell’integrazione fra le due interfacce grafiche del sistema operativo: i tile – ovvero, le tessere che ricordano quelle d’un mosaico – delle applicazioni potranno apparire nella taskbar sul desktop. Lo so, è il tuo incubo che diventa realtà. Modern UI (o, se preferisci, Metro) invaderà quello spazio rassicurante che ti ricorda i tempi di XP. Se devo essere del tutto sincero, però, spero che ciò accada presto.

Windows 8.1 ha mantenuto quella schizofrenia che caratterizza la piattaforma, mantenendo di fatto separate le due interfacce disponibili: puoi accettare un compromesso e visualizzare i tile sopra lo sfondo del desktop in trasparenza oppure avviare il computer col tasto Start, ma l’interazione fra gli ambienti è garantita soltanto dalle notifiche di sistema che compaiono in alto a destra. Il primo update dal rilascio del Feature Pack dovrebbe avvicinare l’integrazione definitiva — che potrai avere giusto nella primavera del 2015.

Alcuni temono che sia questa la novità che Microsoft vorrebbe proporre con Windows 9 e, senza volermi contraddire, non credo che abbiano tutti i torti: la promessa di mandare in prepensionamento RT non sarà mantenuta già nel 2015, ma con quello che successivamente potrebbe essere chiamato Windows 10 o One. Insomma, perché l’ecosistema sia pronto e integrato con Windows Phone serviranno dai quattro ai cinque anni. Rassegnati, devi convivere coi tile e avere pazienza ancora una volta. Microsoft sta tirando un po’ troppo la corda.

Photo Credit: Paulo Ordoveza via Compfight (CC)