Windows 10 segnerà la fine di Internet Explorer e la nascita del nuovo browser Microsoft Edge. Dopo 20 anni di onorato servizio, la casa di Redmond ha deciso di pensionare il suo vecchio browser, che comunque per il momento sarà sempre presente in Windows 10, per offrire un prodotto totalmente nuovo ed in grado di adattarsi a tutte le nuove esigenze e standard del web. Edge è, dunque, un browser flessibile che mette al centro l’esperienza d’uso, offrendo, dunque, un approccio totalmente differente da Internet Explorer.

Il vecchio browser di Windows, infatti, negli ultimi anni non è mai stato in grado di tenere il passo con il successo di altri prodotti come Chrome e Firefox. Internet Explorer è, del resto, un browser “rigido” che non è in grado di adattarsi alle nuove specifiche del web. Per come è stato progettato, infatti, sono gli sviluppatori che devono adattarsi a lui creando siti web perfettamente ottimizzati con le sue specifiche.

Edge, invece, sarà diverso perché gli sviluppatori di siti internet dovranno solamente contrarsi sul rispetto degli standard del web così come fanno con Firefox e Chrome. Il browser Edge è stato, inoltre, progettato per rispondere anche alla grande flessibilità di Windows 10. Il nuovo sistema operativo di Microsoft sarà unico per più piattaforme e così pure lo sarà anche Edge. Con il mondo mobile che avanza sempre di più, il nuovo browser della casa di Redmond saprà adattarsi a tutti i dispositivi in cui sarà presente. Gli utenti potranno trovare Edge sui PC, così come sui tablet e sugli smartphone. Inoltre, grazie alla possibilità di sincronizzare le impostazioni del browser, gli utenti troveranno i loro siti preferiti e la loro cronologia su tutti i dispositivi Windows 10 a cui accederanno attraverso il proprio ID Microsoft.

Windows 10: da Project Spartan a Microsoft Edge

In origine, il nuovo browser di Windows 10 era stato chiamato con il nome in codice “Project Spartan” ed era stato presentato il 21 gennaio 2015 durante l’evento in cui è stato svelato Windows 10. Gli Insider che testavano Windows 10 hanno potuto, però, averlo sotto mano solo successivamente e precisamente a partire dal 30 marzo 2015. Il nome finale, scelto grazie ai molti feedback degli utenti, è stato svelato durante l’appuntamento Build 2015.

Windows10: Edge, prestazioni e sicurezza

Edge rappresentata una vera e propria svolta per Microsoft. La casa di Redmond, ha infatti introdotto un nuovo motore di rendering in grado di migliorare notevolmente le prestazioni e soprattutto la compatibilità con i maggiori standard del web. Per garantire la massima sicurezza, il motore di rendering funziona all’interno di una sandbox, dunque all’interno di un ambiente isolato e protetto. Inoltre, grazie alla rimozione dei supporti ActiveX, BHO e VBScript, eventuali pirati informatici potranno trovare meno appigli per un eventuale attacco.

Trattandosi di un’applicazione universale, Edge sarà costantamente aggiornato attraverso il nuovo Windows Store. Questo consente a Microsoft di poter rilasciare aggiornamenti per la sicurezza o per l’implementazione di nuove funzionalità in ogni momento non appena pronti.

Windows 10: Edge, nuove funzionalità

Edge non sarà solo un browser più flessibile ma offrirà agli utenti una serie di interessanti funzionalità avanzate. Microsoft ha già fatto sapere, per esempio, che in futuro arriveranno le estensioni, proprio come su Firefox, che consentiranno di implementare nuove utili funzionalità. Inoltre, Cortana supporta Edge. Dunque, gli utenti potranno utilizzare l’assistente virtuale di Microsoft a supporto della loro navigazione su internet. Edge permetterà, inoltre, di prendere appunti e di salvare gli articoli in una “Reading List” da poter leggere in tutta tranquillità in un secondo momento.