Microsoft, com’è noto, ha saltato Windows 9: la prossima versione del sistema operativo sarà Windows 10. Perché questa scelta? Subito sono state formulate delle ipotesi – più o meno realistiche – sulla decisione di Redmond… ma soltanto una sembra essere credibile. Qualcosa di paragonabile al famigerato Millenium Bug, che non ha nulla a che vedere col marketing. Stando a quanto sostiene uno sviluppatore, sarebbe soprattutto un problema di possibili conflitti con il codice dei programmi già realizzati per Windows 95 e Windows 98.

Apparsa su Reddit, questa spiegazione rivela che alcuni test effettuati dagli sviluppatori di Microsoft avrebbero riscontrato dei problemi nell’esecuzione del seguente script:

if(version.StartsWith("Windows 9"))
{ /* 95 and 98 */
} else {

In pratica chiamando Windows 9 il sistema operativo che è stato chiamato Windows 10, alcuni programmi non proprio perfetti avrebbero potuto riconoscere la versione come Windows 95 o Windows 98 — impedendo l’installazione o la corretta esecuzione della determinata app. Una risposta pragmatica.

Non sappiamo se questo sia davvero il motivo che ha spinto Microsoft a usare Windows 10 come il nome commerciale di Threshold, ma sarebbe plausibile. L’utente di Reddit che ha divulgato la notizia sostiene di lavorare per Redmond, un altro aspetto sul quale non abbiamo certezze: sappiamo, invece, che la Techincal Preview [vedi gallery] risponde alle esigenze espresse dai consumatori e che una versione più adatta agli utenti comuni sarà disponibile tra il mese di gennaio e febbraio, aspettando il rilascio (nell’aprile del 2015).

screenshot da video