Windows 10, che Microsoft porterà al debutto il 29 luglio, non presenterà solo nuove opportunità dal punto di vista della produttività e dell’esperienza del web ma anche offrirà nuove frontiere per l’intrattenimento ed in particolare rivolte al mondo dei videogiochi. Durante la presentazione del nuovo sistema operativo, Microsoft stupì il mondo annunciando una nuova funzionalità che avrebbe permesso lo streaming dei giochi da console Xbox One ad un dispositivo Windows 10, indipendentemente che sia un PC, un tablet o uno smartphone.

In breve, sfruttando la nuova applicazione Xbox per Windows 10, PC e console potranno collegarsi e gli utenti attraverso il dispositivo Windows 10 potranno giocare ai titoli presenti nell’Xbox One.

Windows 10, lo streaming dei giochi: requisiti

Per poter utilizzare lo streaming dei giochi sono necessari alcuni requisiti. Innanzitutto l’Xbox One deve essere aggiornata all’ultima release software che abilita questa funzionalità. Aggiornata la console, gli utenti dovranno solamente recarsi in Preferenze->Sistema e li spuntare la voce “Consenti streaming di gioco verso altri dispositivi“.

Lato Windows 10, gli utenti dovranno disporre dell’ultima versione dell’app Xbox scaricabile attraverso il rinnovato Windows Store. Avviata l’app, gli utenti dovranno semplicemente effettuare la connessione alla console attraverso l’opzione dedicata presente nel menu a discesa sul lato sinistro dell’app. Si evidenzia, che Xbox One e PC Windows 10 dovranno essere inseriti nella medesima rete locale, meglio ancora se collegati attraverso una rete LAN piuttosto che attraverso una rete WiFi.

Il controller Xbox può essere collegato via USB al PC Windows 10 senza nessuna difficoltà. Il nuovo sistema operativo dispone nativamente di tutti i driver necessari per riconoscere il controller della console. Dunque, basterà collegarlo per poter gestire da remoto la console.

Windows 10, lo streaming dei giochi: come si utilizza

Collegato il controller al PC e connesso Windows 10 alla console Xbox One gli utenti possono avviare lo streaming. Questa nuova funzionalità d’intrattenimento ludico altro non è che una sorta di desktop remoto. Attraverso l’app Xbox, gli utenti potranno visualizzare l’intera dashboard dell’Xbox One e potranno gestirla come meglio credono. L’utilizzo della rete LAN al posto della rete WiFi è consigliato per ridurre il lag e ottimizzare così l’esperienza d’uso.

Accedendo al pieno controllo della dashboard, l’utilizzo in streaming dell’Xbox One non presenta nessuna difficoltà particolare. Da sottolineare, però, che non tutte le app supportano lo streaming. Dunque, attraverso Windows 10 sarà possibile solo accedere ai giochi ed a poco altro ancora.

Da sottolineare, infine, che durante la connessione in streaming tra Windows 10 e Xbox One, la console rimane comunque attiva visualizzando tutto quanto effettuato dal PC.