Microsoft ha rilasciato a tutti i membri del programma Windows Insider la nuova build 10565 di Windows 10. Per poter ricevere ed installare la build, gli Insider devono aver scelto l’opzione Fast Ring. Il suo download potrà essere effettuato direttamente attraverso il consueto canale di Windows Update. Questa nuova build si caratterizza per moltissime novità e non solo per i classici affinamenti per quanto concerne prestazioni e stabilità.

Windows 10 build 10565, tutte le novità

Innanzitutto, la build 10565 di Windows 10 introduce l’applicazione universale di Skype. Adesso, la piattaforma di comunicazione della casa di Redmond va ad integrarsi completamente con il sistema operativo rendendo inutile l’utilizzo del classico client software. Trattandosi, comunque, di una versione beta dell’app, Microsoft sottolinea che potrebbero presentarsi alcuni problemi durante il suo utilizzo. Tante anche le novità per quanto riguarda il browser Edge.

Per prima cosa, Microsoft ha introdotto la funzione “Tab Preview“. Quando gli utenti passeranno con il mouse sopra una Tab del browser visualizzeranno un’anteprima del sito web caricato. Trattasi di un’opzione utilissima soprattutto quanto sono aperte decine di Tab all’interno del browser. Introdotta, inoltre, un’anteprima della possibilità di sincronizzare i siti internet preferiti e gli elementi della Reading List attraverso tutti i dispositivi Windows 10.

Novità anche per Cortana, sempre più smart, adesso in grado di riconoscere gli appunti scritti a mano. Presente nell’assistente virtuale anche l’integrazione con Uber. La nuova build 10565 di Windows 10 introduce anche alcune novità estetiche che toccano il menu Start e la Title Bar. Presenti anche nuove e più moderne icone. Microsoft ha facilitato, anche, l’attivazione di Windows 10 permettendo l’inserimento del product key direttamente in Settings > Update & security > Activation and selecting Change Product Key.

Infine, è stata ottimizzata anche la gestione delle stampanti.

Windows 10 build 10565, i problemi

Trattandosi di una build di test non possono mancare anche i problemi ed i bug anche se non assolutamente gravi. Microsoft, al riguardo, ha anche pubblicato un change log dove sono evidenziati alcuni dei principali problemi come: il box di ricerca non funziona nei paesi dove Cortana non è presente; l’applicazione Xbox consuma moltissima memoria se sono stati installati giochi non provenienti dal Windows Store; i supporti a WebM e a VP9 sono stati momentaneamente rimossi.