Utenti Windows Phone curiosi di come sarà il prossimo sistema operativo per il vostro smartphone, ovvero Windows 10? Buone notizie: oggi 10 aprile alle ore 19 inizierà la distribuzione della nuova build (versione beta) dell’OS. Ad annunciarlo via Twitter è stato Gabriel Aul del programma Microsoft Windows Insider, al quale ricordiamo che è necessario essere iscritti per poter utilizzare Windows 10 in Technical Preview sia nella versione desktop che in quella per smartphone. La notizia della distribuzione non potrà che far piacere ai più appassionati e curiosi, soprattutto perché con questa seconda preview sarà installabile su un numero maggiore di smartphone Lumia.

https://twitter.com/GabeAul/status/585880417951055873

Come si legge nel tweet, l’annuncio è stato dato il occasione del Windows Weekly, e quindi ribadito: la distribuzione inizierà venerdì, quindi in data odierna, alle ore 10 PST Pacific Standard Time, le 19 ora italiana. Dovrebbero essere diverse le novità in arrivo con la nuova build, tra cui la presenza di alcune delle app universali e in particolare quella di Project Spartan, il nuovo browser che pensionerà progressivamente l’ormai superato Internet Explorer.

Come accennato, aumenta il numero di dispositivi sui quali potrà essere installata la Technical Preview di Windows 10 per smartphone – lista riportata con apposito post di qualche giorno fa sul blog Windows - che nella prima fase risultava compatibile con i soli Lumia 630, Lumia 635 e Lumia 830.

Ecco la lista completa degli smartphone (disponibili in Italia) su cui sarà possibile installare l’OS: Lumia 430, Lumia 435, Lumia 520, Lumia 530, Lumia 532, Lumia 535, Lumia 620, Lumia 625, Lumia 630, Lumia 635, Lumia 640, Lumia 720, Lumia 730, Lumia 735, Lumia 820, Lumia 830, Lumia 920, Lumia 925, Lumia 1020, Lumia 1320, Lumia 1520. 

L’augurio è che la nuova preview in oggetto porti agli Insider il numero maggiore possibile di novità software, dato che nella precedente Build, a parte la revisione dell’app Photo e del File Manager non erano poi così considerevoli le modifiche introdotte, rispetto a quanto visto nella dimostrazione riguardante Windows 10 per smartphone all’evento dedicato al nuovo OS di gennaio.