Will Wright ha legato il suo nome a SimCity, The Sims e Spore. Adesso, Will Wrigh ha deciso di cambiare strada, uscendo dal mondo dei videogiochi per dedicarsi al mercato delle applicazioni di fotografia sociale avviando una nuova startup chiamata Thred. Il progetto di Will Wright è sostenuto da importanti partners come John Riccitiello, capo di Electronic Arts. La nuova app è già disponibile al download gratuito attraverso l’App Store della mela morsicata.

L’applicazione permette di aggiungere filtri, effetti, adesivi, note e tanto altro alle foto scattate attraverso l’iPhone per creare mini sequenze di immagini (Thred) da condividere con gli amici in rete che ritraggono, per esempio, i momenti più belli delle vacanze, la preparazione di una ricetta e tanto altro. Gli utenti potranno inoltre attingere ad un database di foto, anche a pagamento tramite acquisti In-App, per creare i loro Thred. Una delle idee che sta alla base di questo progetto è quella di aiutare gli utenti a creare contenuti ottimizzati per la telefonia mobile. La vera sfida dell’app Thred, similmente a quelle di applicazioni simili, è quella di allontanare le persone dai soliti luoghi di aggregazione digitale come Facebook ed Instagram che oggi contano decine di milioni di utenti.

Se l’applicazione si dimostra ambiziosa ed interessante, è tutto da capire ancora il business che c’è alle spalle di Thred che conta oggi 18 dipendenti e che nel 2013 è riuscita a raccogliere 5 milioni di dollari per i suoi progetti.

La scelta di Will Wright di lasciare il settore dei giochi in favore di quelle della fotografia sociale non deve, però, sorprendere troppo. L’interesse per le app Will Wright lo manifestò già nel 2008 nel corso di un’intervista a The Guardian. Inoltre, Wright è sempre stato appassionato di fotografia e di come una macchina fotografica può cambiare il modo con cui si guarda il mondo.