Il nuovo rivale di WhatsApp arriva dall’Italia e si chiama WhichApp. L’applicazione, che sbarca nel mercato sempre più competitivo dei servizi di messaggistica istantanea, è stata sviluppata da un piccolo team di sette persone che hanno un’età media di 34 anni.

WhichApp è una chat a prima vista molto simile al paradigma WhatsApp, ma che dopo un primo utilizzo mette in mostra diverse funzioni inedite, come, ad esempio, la possibilità di tradurre in tempo reale tutti messaggi ricevuti in dieci lingue (anche cinese e arabo). Molta attenzione è stata riposta sulla privacy, aspetto che invece in WhatsApp è stato spesso oggetto di critiche.

In WhichApp il numero può infatti rimanere segreto: ogni utente che si registra al servizio riceve un codice che può essere condiviso al posto del numero di telefono. Niente sistema che avvisa il mittente dell’avventura lettura del messaggio, in WhichApp ci sono solo due notifiche: una spunta gialla che avvisa l’utente se il suo messaggio è stato inviato e una verde che indica se il messaggio è giunto a destinazione.

L’app è disponibile al download gratuito su Apple Store e Play Store, ha superato i 30 mila utenti e 700 mila messaggi.