Secondo quanto quanto rivelato dal blogger indiano Indrajeet Bhuyan sul suo sito web Hackatrick.com, WhatsApp potrebbe andare in sovraccarico, e arrestarsi all’istante, nel caso in cui un utente pubblicasse un numero elevato di emoji.

Ovviamente non saranno sufficienti una ventina di “faccine” per bloccare l’applicazione di messaggistica, ma ne servirebbero almeno 4000 – precisamente fra le 4200 e le 4400 – come affermato dal ricercatore Indrajeet Bhuyan. Un numero effettivamente molto alto e che difficilmente capita di trovare all’interno di un normale messaggio.

Il problema del sovraccarico cambia poi a seconda del sistema operativo su cui WhatsApp è installato: con Android l’app va sistematicamente in blocco una volta raggiunta la soglia delle 4200/400 emoji, mentre con iOS WhatsApp presenta dei rallentamenti che non hanno però mandato in definitivo crash l’app e quindi la conversazione è potuta continuare comunque. Inoltre, una volta bloccatasi l’app, questa non permette più nemmeno di rintracciare tutte le vecchie chat.

Il blogger ha fatto sapere di aver fatto il test anche con la versione web dell’app utilizzando i browser Firefox e Chrome, dove il risultato è stato lo stesso del software mobile: il crash dell’app. Gli smartphone Android utilizzati sono stati: Motorola Moto E, Asus ZenFone, e OnePlus Two con sistema operativo Marshmallow, Lollipop e Kitkat.