La famosa applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp si aggiorna su Android e cambia la grafica avvicinandosi all’ormai classico Material Design presente nell’ultima release di Android. Questo aggiornamento porta un rinnovamento radicale, tuttavia le tanto attese chiamate vocali tardano ad arrivare.

WhatsApp si aggiorna per cambiare veste ed apportare alcuni ritocchi grafici. Le novità riguardano solamente la versione 2.11.498, resa disponibile per i dispositivi Android. Per il resto, invece, non vi sono importanti funzionalità introdotte. Questi cambiamenti estetici possono essere, tuttavia, considerati una solida base per un futuro aggiornamento che modificherà ulteriormente la grafica rendendola sempre più fedele con le regole adottate nel Material Design e che sono state introdotte da Google con il debutto di Android Lollipop 5.0.

Material Design per WhatsApp

Andando ad analizzare in dettaglio, WhatsApp ha aggiornato le foto del profilo, quelle della lista dei contatti e della chat. Inoltre, in seguito a quest’ultimo agiornamento, è cambiato lo sfondo del simbolo di WhatsApp, nella schermata delle notifiche, che adesso è di colore verde scuro. L’aggiornamento di WhatsApp è già disponibile sul Play Store e verrà reso disponibile, nelle prossime ore, anche per altri dispositivi.

Chiamate vocali in WhatsApp

Ovviamente, nel frattempo, cresce l’attesa per le chiamate vocali in WhatsApp. Dalla versione beta 2.11.481 di WhatsApp, infatti, sono presenti statistiche dedicate all’utilizzo della rete e, in particolare, quattro voci dedicate al conteggio delle chiamate. Per il momento tutto tace e nemmeno Mark Zuckerberg si è esposto a riguardo.

Ovviamente, da un punto di vista strategico, l’introduzione delle chiamate vocali, WhatsApp sarebbe un valido concorrente a Skype e molte altre applicazioni. Allo stesso tempo, l’introduzione del VoIP richiede l’implementazione di un software desktop, in modo tale da poter gestire tutte le notifiche direttamente dal computer. Le ultime indiscrezioni puntano proprio verso questa direzione, ma l’unico dato certo riguarda il fatto che WhatsApp, durante il mese di gennaio, ha registrato il record di oltre 700 milioni di utenti attivi mensili.

photo credit: Desiree Catani via photopin cc